logo
Vedi il profilo di Erika.
Vuoi anche tu una tua vetrina?
Entra in BraviAutori.it e iscriviti. È gratuito!

https://www.braviautori.com/vetrine/erika/foto_personale.jpeg
Erika Mellone
(Se non vedi la barra musicale allora devi installare il plugin adatto)

Erika
cdr: *
Club dei Recensori (1 punti su 100)


"Ars longa, vita brevis..." (Ippocrate)

Biografia

Erika Mellone nasce a L'Aquila il 22-06-1981. Si sposa all'età di 18 anni lasciando la carriera scolastica all'ultimo anno di superiori e l'anno successivo divorzia. Riprende gli studi solo all'età di 24 anni diplomandosi e iscrivendosi all'università di Studi Orientali La Sapienza di Roma. Studia lingua cinese per 3 anni di cui uno perso a causa del terremoto del 6 aprile 2009 nel quale la sua famiglia perde casa e le conondizioni della città non permettono lo svolgimento della vita quotidiana. A settembre di quell'anno Erika fa un corso di approfondimento a Pechino, ma dopo soli due mesi decide di lasciare gli studi per amore e dedicarsi al mondo del lavoro. Tornerà a Pechino soltanto nel 2014 per rimanervi 14 mesi durante i quali, oltre a frequentare l'università di lingue, insegna italiano in una scuola cinese post diploma.

Torna in Italia il 22 ottobre 2015.
Notti bianche

La radio fa compagnia Scomodo il cuscino Pesanti le coperte Irrequieto l'animo Irrequiete le mani Irrequieto il respiro In un attimo il passato nella mente In un attimo emozioni scomparse attraversano la pelle e le mani sono ferme il respiro calmo l'animo malinconico... ...chissà dov'ho messo le chiavi.

Un terremoto nella mia vita

Beh, avete sentito tutti parlare del violento terremoto che ha investito L'Aquila e dintorni. Tutti ne hanno parlato, tutti hanno detto la propria (anche io in un articolo) e tutti ne hanno fin "qui" di questo, io compresa. Quello che vengo a riportare non sono le perdite avute, ma i guadagni ricevuti. Da questa esperienza ho tratto più coscienza della mia vita. Quanto sbagliamo a vivere qualcosa solo perché da tempo la viviamo e non perché ci appartiene o la sentiamo nostra. Non è mai troppo tardi per cambiare. Non è mai troppo tardi né troppo faticoso per essere felici. Le cose materiali sono di una fragilità d'esistenza che non mi sarei mai immaginata. Mi sono davvero resa conto (perché le chiacchiere se le porta via il vento) che i soldi servono solo da supporto per essere quello che si vole essere, non il contrario.. Vivere una vita in un certo modo solo perché la casa, la macchina, la società ti vincola a vivere così è la cosa più sbagliata da fare... perché in 26" della tua vita puoi ritrovarti senza niente fuorché quello che sei... Un consiglio? Sii felice perché sei su questo mondo solo e unicamente per questo scopo e finita una di vita non ne abbiamo un'altra a disposizione. 10-giugno-2009

Foto album
dsc00039.jpg
le mie montagne
immag020.jpg
il mio primo pupazzo di neve fatto il 29-03-2008
immag023.jpg
primo piano
immag028.jpg
da dietro