mapdove sei homeOpereItalianoRaccontoNarrativaBreveper TuttiLa panchina vuota
phone
Opzioni grafiche:
 1 
 2 
 3 
 4 
 5 
 6 
Tue 20 November, ore 23:22:50
logo
Benvenuto!



avatar


Un autore a caso
attività: ymw ymw ymw
opere pubblicate: 93
recensioni date 0
recensioni di libri: 0
gare letterarie: 0
pub. in libri: 0
nw msg. forum 0.
*
è tra i primi 10!
dal 2014 (autori prolifici)

Recensore della settimana
(dal 13/11/2018 - info)

con 7 recensioni:

avatar di Ida Dainese
nw Ida Dainese
$ sostenitore 2018 (+2)
attività: ymw ymw ymw
opere pubblicate: 11
recensioni date 2093
recensioni di libri: 18
gare letterarie: 9
pub. in libri: 9
nw msg. forum 294.

Recensore del mese
(dal 20/10/2018 - info)

con 20 recensioni:

avatar di Ida Dainese
nw Ida Dainese
$ sostenitore 2018 (+2)
attività: ymw ymw ymw
opere pubblicate: 11
recensioni date 2093
recensioni di libri: 18
gare letterarie: 9
pub. in libri: 9
nw msg. forum 294.

Recensore dell'anno
(dal 20/11/2017 - info)

con 274 recensioni:

avatar di Ida Dainese
nw Ida Dainese
$ sostenitore 2018 (+2)
attività: ymw ymw ymw
opere pubblicate: 11
recensioni date 2093
recensioni di libri: 18
gare letterarie: 9
pub. in libri: 9
nw msg. forum 294.

Profili autori più visti
di oggi:

avatar di Giovanni Minio
nw Giovanni Minio
$ sostenitore 2017 (+4)


avatar di F. T. Leo
nw F. T. Leo
$ sostenitore 2018

della settimana:
(dal 13/11/2018 - info)

in definizione...
del mese:
(dal 20/10/2018 - info)

avatar di F. T. Leo
nw F. T. Leo
$ sostenitore 2018


Opere più visionate
di oggi:

pdf
(racconto narrativa, breve)
della settimana:
(dal 13/11/2018 - info)

jpg
(racconto narrativa, breve)
del mese:
(dal 20/10/2018 - info)

txt
(poesia altro, brevissimo)




Condividi in siti e blog

qr code

La panchina vuota

(racconto narrativa, breve - per tutti)

3,889 visite dal 07/11/2010, l'ultima volta: 5 giorni fa.
Per scrivere un commento, vedi sotto. Se vuoi pubblicare una tua opera, clicca qui.

Autore di quest'opera:
avatar di Roberto Guarnieri
nw Roberto Guarnieri
$ sostenitore 2010





files:
Descrizione: Potrebbe capitare ad ognuno di noi, ed ognuno di noi reagirebbe credo allo stesso modo. Un pizzico di autobiografia, purtroppo, c'è in questo racconto.
Incipit: Un anno. Le lancette dell'orologio formavano un angolo strano e il numero della data era inequivocabile. Era già passato un anno. La panchina di vernice gialla screpolata, la siepe che non cresceva mai abbastanza per nascondersi dai passanti, il ghiaietto bianco scricchiolante per i passeggini delle mamme nel parco e, in sottofondo come un lamento lontano, lo zampillare della fontana. Non era cambiato nulla, eppure era tutto completamente diverso.
La panchina vuota
la-panchina-vuota.doc
size: 30,00 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti.
(se il testo si legge male,
clicca e scarica il documento originale)

Elenco Tag dell'opera:
#amore (446)   #orologio (10)   #rimpianto (6)   #tempo (58)   #giardini (16)


up
(torna su)
- recensioni - opere correlate -

Recensioni: 9 di visitatori, 9 totali.
Testo della recensione (min 30, max 2000 caratteri)
Mancano 250 caratteri affinché questa recensione possa partecipare al nw Club dei Recensori .

NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci nw un'opera a caso .

recensore:
avatar di Tania Maffei
nw Tania Maffei
$ sostenitore 2011
Recensione # 1, data 07/11/2010
Un anno può essere un tempo infinito oppure brevissimo dipende da ciò che ci accade. L'amore trasforma lo spazio e il tempo in attimi fuggevoli che viviamo come fossero eterni mentre sono solo "refoli di vento che fuggono via". Chi resta ha solo la capacità  di riportare in vita attraverso il ricordo le persone amate. Questo delicato scrittore che usa la penna come fosse un pennello dipingendo delicate scene senza tempo ci commuove e ci invita a riflettere su quanto sia effimera la vita e possa da un momento all'alltro svanire nel nulla.

recensore:

Giuseppe Novellino
Recensione # 2, data 07/11/2010
Lei arriva, finalmente, ma con il ritardo di un anno. Bel racconto, scritto con sobria scorrevolezza, in bilico tra la fantascienza, il fantastico e il surreale. Ma nello stesso tempo appare come una storia vera: la struggente esperienza di una prdita irrimediabile, di un amore infranto per l'intervento tragico di un destino beffardo. Forse, l'apparizione di lei è tutto un sogno, il frutto di quelle considerazioni filosofiche che vengono alla mente sotto l'influsso di un momento di nostalgia, là , nello stesso posto dove si consumavano momenti di semplice, estatica felicità .

recensore:
avatar di Angela Di Salvo
nw Angela Di Salvo
$ sostenitore 2015 (+2)
Recensione # 3, data 08/11/2010
Il conflitto fra realtà  e finzione, fra verità  e inganno, fra ragione e illusione trovano in questo bel racconto un punto di incontro grazie alla scrittura che può tutto, anche azzerare una tragedia e trasformarla in un miracolo. C'è nella narrazione il dolore per la perdita, il ricordo di una donna che se n'è andata via strappata da un destino crudele, la disperazione successiva e infine l'attesa. L'attesa che passi un lunghissimo anno. In quella panchina al professore di fisica, uomo avvezzo al rigore scientifico, alla lucidità  analita e sperimentale, accade l'incredibile. Essere raggiunto da Anna vicino alla panchima dove era solito attenderla e dove si trova ancora a ricordare. E Anna appare. Al lettore la risposta: è un'allucinazione conosolatoria a cui il protogonista non vuole dare spiegazioni? Che sia Anna o solo Anna che arriva in un sogno ad occhi aperti per lenire il dolore infinito di chi non ha smesso di amarla, a questo punto non importa più. Il senso della storia si compie a prescindere dalla risposta.

recensore:

Pia
Recensione # 4, data 08/11/2010
una storia commovente, il dolore straziante della perdita della donna amata, quando non ti rimane altro i sogni ad occhi aperti sono l'unica consolazione.
"Come è possibile che ci si possa abituare in questa maniera alle cose belle e semplici della vita, dandole alla fine per scontate?" questa frase nella sua semplicità  contiene una grande verità , mi ha colpito molto, è proprio triste rendersi conto di quanto fossero importanti alcune persone solo quando non ci sono più, e vale anche per le piccole cose, mai dare tutto per scontato!

recensore:
Recensione # 5, data 09/11/2010
Bel racconto surreale quasi meta-fisico, scritto con chiarezza e naturalezza appena un po' troppo trattenuta (per i miei gusti; io che avrei voluto sapere qualcosa di più, di Laura), ma delicato e suggestivo, senza dubbio riuscito e che "lascia da pensare". L'elemento autobiografico che ne è all'origine non traspare nettamente dal testo, e la storia potrebbe essere di pura fantasia, se non fosse l'Autore stesso a segnalarci che così, purtroppo, non è. Premesso che rispetto completamente la scelta e la sensibilità  dell'Autore, personalmente però avrei "seminato" qua e là  qualche dettaglio, magari all'apparenza insignificante, ma inequivocabilmente autobiografico; altrimenti rischia di perdersi la vera, vertiginosa profondità  dell'intuizione poetica che io sento in questo racconto. Qualche svista ortografica da controllare.

recensore:
avatar di Stefano di Stasio
nw Stefano di Stasio
$ sostenitore 2010
Recensione # 6, data 30/03/2011
Coscienza e autocoscienza dell'aspetto prezioso e caduco della vita di relazione. Il protagonista, in un monologo introspettivo, capisce che il suo rapporto d'amore con Laura è stato scandito da momenti unici e irripetibili, un "miracolo quotidiano" come scrive l'autore, solo dopo aver appreso la notizia della morte della donna. L'evento cade come un fulmine che squarcia le nuvole della inconsapevole abitudine quotidiana. Perfino dopo il decesso la relazione continua a elargire emozioni nuove e dolorose all'uomo che, per la prima volta, vive con "orrore" le formalità  del rito funebre rispetto alle occasioni in cui l'ha vissuto per la morte dei parenti diretti. Il protagonista si abbandona dunque al delirio in cui cerca disperatamente teorie quantistico-relativistiche-gravitazionali che possano accendere la speranza di poter andare a ritroso nel tempo. Poi accade che la mente riesce a ricreare la realtà , in barba a qualsiasi teoria scientifica e legge empirica. Laura è ancora viva nel ricordo del protagonista che la rivede, inaspettata, davanti a sè in un mattino di primavera. L'epilogo del racconto sancisce la volontà  dell'uomo di godere di quella visione, disinteressandosi del perchè questo accada. Il merito dell'autore è soprattutto di aver scoperto e sottolineato, nonostante la formazione e la professione del personaggio che narra la storia, quanto siano suadenti le vie interiori della speranza a cui ha diritto ciascun essere vivente, nonostante la morte.
Qualche nota amministrativa: "si" per affermazione e "se" per sè stesso" si dovrebbero accentare (grave e acuto) "sì" e "sè"; "… da far rivoltare su se stessa la trama della realtà …"; "… dell'universo che si piega su se tesso, della forza di gravità  che assorbe il tempo…".

recensore:

Paul Olden
Recensione # 7, data 03/10/2011
Bella l'idea, buon ritmo e anche troppa scorrevolezza. Forse quello che manca a questo racconto è la magia, l'invenzione narrativa originale che trascini il lettore a partecipare emotivamente all'epilogo risolutore. Secondo me il testo avrebbe meritato un finale scritto con maggior trasporto.

recensore:

Arcangelo Galante
Recensione # 8, data 01/07/2017
Esperienze inverosimili, "girano" attorno a una panchina, apparentemente inutile, proprio perché, difficilmente, verrebbero apprezzate dalla gente, in quanto scritte da un persona autenticamente addolorata, ma, significativamente, ricca di immensa sensibilità. Una narrazione riflessiva, dal contenuto surreale, ma altamente apprezzabile per le percezioni vissute incisivamente dai protagonisti Opera letta con piacere!


recensore:
avatar di Ida Dainese
nw Ida Dainese
$ sostenitore 2018 (+2)
Recensione # 9, data 18/08/2017
Un racconto delicato che parla di amore e del dolore della sua perdita ma anche del ricordo che lascia. Bella la descrizione della vecchia panchina che si trova al centro della primavera quando ha il suo aspetto migliore, al centro di un amore che ama pregi e difetti, al centro di un ricordare addolorato. Risaltano particolarmente la descrizione di lei, con la sciarpa e i pacchettini, e il momento del dolore che segue alla tragedia, il tentativo di elaborare quel lutto. Consolante il finale con la figura di Laura che arriva all’appuntamento, quasi un eterno ripetersi, tenuto in vita dai sentimenti che si provano per lei.
Mi permetti qualche appunto? “Alunni” si riferisce ai bimbi delle elementari, questi sono studenti o allievi.
“per far ripartite il flusso della vita” ripartire
“piega su se tesso” manca la s.
“Questa sì” con accento.
“Aprì gli occhi” la prima persona del verbo è aprii.




(Licenza di default del sito)
Licenza Creative Commons
La panchina vuota di Roberto Guarnieri è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.

(nw Clicca qui per info sulla protezione delle opere.)

up
(torna su)
- recensioni - opere correlate -
Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

doc
nw Pensa  (poesia narrativa, brevissimo) di nw Sphinx
(tags: #amore (446)   #poesia (314) )


odt pdf
nw La cartolina perfetta  (racconto narrativa, breve) di nw Massimo Baglione
(tags: #affresco (1)   #cartolina (1)   #cena (4)   #leonardo da vinci (2)   #quadro (75)   #amore (446) )


doc
nw Il Bisogno  (poesia narrativa, brevissimo) di nw Sphinx
(tags: #amore (446)   #poesia (314) )


odt pdf jpg
nw An impossible game  (racconto narrativa, brevissimo) di nw Massimo Baglione
(tags: #amore (446)   #cubo (2)   #game (2)   #gioco (12)   #love (6)   #rubik (2)   #cube (1) )


doc
nw Deirdre  (racconto horror, medio) di nw Giorgio Burello
(tags: #amore (446)   #pittura (105)   #polizia (11)   #stazione (10)   #treno (8)   #banshee (1) )


jpg html odt
nw The perfect postcard  (racconto narrativa, breve) di nw Massimo Baglione
(tags: #amore (446)   #last supper (1)   #leonardo da vinci (2)   #milano (11)   #ultima cena (1)   #unesco (1)   #cena (4) )


doc
nw Manolo e Silvia  (racconto fantasy, breve) di nw Giorgio Burello
(tags: #amore (446)   #maglia (2)   #mondo (24)   #ricerca (9)   #scopo (3)   #semplice (5)   #correre (2) )


odt pdf
nw Un gioco impossibile  (racconto narrativa, breve) di nw Massimo Baglione
(tags: #amore (446)   #fortuna (5)   #gioco (12)   #rubik (2)   #scacchi (4)   #cubo (2) )


doc
nw Eros e Thanatos  (racconto narrativa, breve) di nw ClaudioC
(tags: #amore (446)   #claudio candia (1)   #diversità (6)   #eros (7)   #fantasy (41)   #horror (29)   #morte (138)   #non morti (1)   #thanatos (2)   #vampiri (15)   #cambiamento (6) )

Elencate 10 relazioni su 521 -
 ... 
 

Utenti iscritti che hanno visitato questa opera


nw Frains , nw Salvatore V , nw Angela Di Salvo , nw Paolo Maccallini , nw Skyla74 , nw Tania Maffei , nw Hercules , nw Ass Artisti Con Il Cuore , nw StefanoM , nw Alessandro Napolitano , nw Stefano di Stasio , nw Massimo Baglione , nw Celeste Borrelli , nw Daniela Piccoli , nw Sphinx , nw Roberto Guarnieri , nw Im In Love With Love , nw Daniela kiss , nw Arturo Bandini , nw Ida Dainese , e altri 3869 visitatori non iscritti.

3,889 visite in totale tra iscritti e visitatori.

up
(torna su)
- recensioni - opere correlate -

H  Vuoi aiutarci?

Sostieni l'Associazione culturale BraviAutori con una donazione, oppure acquistando una delle nostre pubblicazioni.

PayPal

Scopri di più!

Hai un racconto breve che vuoi mettere alla prova?

nw Leggi le istruzioni e partecipa anche tu!

nw Gara d'autunno, 2018
1° - Lettera a Giovanni, di Fausto Scatoli (4,63)
2° - Steam, di Lodovico (4,38)
2° - Ottagono, di Nunzio Campanelli (4,38)
3° - Il Futuro, di Roberto Bonfanti (3,63)
4° - Cronaca triste di Angeli dimenticati, di Laura Traverso (3)
4° - Paolo e la buca, di Tiziano Legati (3)
5° - Al Bar, di Carol Bi (2,75)
6° - Addio al nubilato, di Liliana Tuozzo (2,5)



Un'opera a caso
nw L'attesa del pescatore
L'attesa del pescatore
di Sara Rozza
*
è tra i primi 10!
dal 2018 (opere commentate)


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function request_var() in /web/htdocs/www.braviautori.com/home/include/single_functions_scripts/ForumSpot.php:87 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.braviautori.com/home/ShowMainTableStep2.php(77): include() #1 /web/htdocs/www.braviautori.com/home/footer.php(29): include('/web/htdocs/www...') #2 /web/htdocs/www.braviautori.com/home/scheda_opera.php(1163): include('/web/htdocs/www...') #3 {main} thrown in /web/htdocs/www.braviautori.com/home/include/single_functions_scripts/ForumSpot.php on line 87