Intervista ad AACiola (Angelo Antonio)

Area dedicata alle interviste con gli autori che sono diventati famosi o che hanno capito come uscire dall'ombra. In questa sezione ci si potrà dare appuntamento per discuterne con loro.
Avatar utente
Isabella Galeotti
Necrologista
Messaggi: 227
Iscritto il: 29/12/2011, 18:08
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2012 (profili visti)
dal 2011 (recensori)
10° dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Intervista ad AACiola (Angelo Antonio)

Messaggio da leggere da Isabella Galeotti » 02/05/2019, 8:10

Buon giovedì, è un giovedì di una settimana corta. :lol:
Anche questa volta, tra un viaggio e l'altro, ho intervistato un autore che risponde con battute satiriche, che disegna fumetti e che adora viaggiare.

Vi presento: AACiola (Angelo Antonio)

La domanda classica è: per chi scrivi?

Ho cominciato a scrivere componendo delle poesie per cene di classe, pensionamenti e altre cerimonie per cui scrivo di sicuro per un pubblico. Scrivo per chi non ricerca solo il capolavoro ma si accontenta di qualcosa di piacevole e possibilmente spiritoso. Spero inoltre che almeno qualcuno apprezzi quello che scrivo, altrimenti non avrebbe nessun senso scrivere.

Ho notato che ami creare vignette satiriche. Da cosa viene questa passione?

Ho sempre avuto una grande passione per i fumetti. Ora sono praticamente scomparse, ma a suo tempo leggevo tutte le riviste a fumetti tipo Linus e Eureka o Comic Art e l’Eternauta, e, fin da piccolo, mi è sempre piaciuto provare a disegnare anch’io qualcosa.

Hai mai pensato di aggiungere anche un altro stile? Tipo Manga, clipart, ecc.

I Manga (anche se sono spesso disegnati molto bene) non mi appartengono, io sono legato ai disegnatori umoristici come Jacovitti o alle classiche strisce, tipo Calvin e Hobbes, Charlie Brown, Mafalda o ai fumetti d’avventura americani, in particolare i supereroi Marvel (la casa editrice dell’Uomo Ragno, X-Men e molti altri). Non ho il tempo e la capacità tecnica per disegnare un un fumetto realistico o una graphic novel, pertanto mi limito a disegnare qualche vignetta, eventualmente, se ci riesco, mi piacerebbe creare una striscia umoristica con dei personaggi ricorrenti; anche se ormai non è più di moda.

Per poterle creare usi un programma grafico? Spiegaci da dove arriva l'idea germinale.

I risultati migliori si ottengono disegnando una prima bozza sulla carta e poi scansionarla e completarla al computer. Ma visto che in una vignetta non c’è la necessità di un segno particolarmente accurato, disegno quasi sempre direttamente sulla tavoletta grafica, utilizzando come software CLIP STUDIO PAINT che costa pochissimo e, soprattutto per la parte relativa al disegno, è allo stesso livello di PHOTOSHOP. Per l’idea, quando sento una notizia che mi interessa cerco di vederla con una prospettiva diversa e a quel punto nasce spontaneamente.

Domandazza. Se tu fossi un pezzo degli scacchi quale vorresti impersonare? Perché?

Ecco, un’altra delle mie passioni, sono proprio gli scacchi, e adesso, con Internet, spesso ci perdo ore, giocando con avversari che provengono da ogni parte del mondo. Naturalmente nella vita tutti vorrebbero essere il Re o la Regina, ma spesso si è solo un semplice pedone e allora mi piacerebbe essere considerato un Cavallo, che è il pezzo più imprevedibile e con più fantasia.

Hai trovato che negli anni le vignette satiriche siano cambiate?

Si naturalmente come tutte le cose anche le vignette si modificano col tempo ma credo che alla fine, in ogni epoca, sia importante che la satira dica qualcosa e non sia semplicemente insulto o provocazione. Comunque è una fortuna che le vignette satiriche siano viste diversamente con il tempo, penso al più grande vignettista Italiano, spesso dimenticato, SCALARINI che disegnava sull’AVANTI. Per le sue vignette è stato duramente picchiato dai fascisti, riportando lesioni permanenti, fu condannato a 5 anni di confine e ha passato poi molti anni in libertà vigilata, con il divieto assoluto di pubblicare qualunque cosa. Ora, almeno da noi, questo non si rischia più.

Ora la scrittura.
In quale momento della giornata ti arriva l'idea di scrivere una poesia?

Quelli che mi sembrano i versi più belli mi vengono in testa nel letto, prima di addormentarmi e allora mi dico: devo assolutamente ricordarmelo domani. Non lo faccio, in quanto sono troppo pigro, ma dovrei alzarmi e scriverlo subito perché spesso, il giorno dopo, il verso non mi torna esattamente come mi era venuto in mente la sera, ma almeno, in qualche maniera, mi ha dato l’ispirazione per proseguire.

Domandazza. Se scrivo "Viaggiare", cosa ti viene in mente?

La prima cosa che mi viene in mente è il mio amato camper. Appena lo metto in moto mi sembra già di essere in vacanza anche se lo porto a fare il tagliando. E poi il viaggiare liberamente mi permette, oltre a conoscere luoghi e gente nuova, di staccarmi un po’ dagli impegni quotidiani, dalla TV, dal computer e trovare anche il tempo per leggere qualche libro in più.

C'è stata qualche lettura, nella tua vita, che ti ha dato delle risposte?

Leggo soprattutto letteratura d’evasione, fantascienza, thriller, gialli e fumetti anche se qualche volta mi piace leggere anche un bel classico. Ma se proprio devo indicare un libro che mi ha colpito veramente penso ad un vecchio Oscar Mondadori “Il bambino ad una dimensione”, era uno dei primi Oscar a fumetti e il mio primo incontro con Charlie Brown di Schultz. Fu una rivelazione vedere il tenero Charlie Brown avere più dubbi e tormenti di un Raskolnikov, mentre l’ossessione di Linus per la sua copertina equivaleva quella di Achab per Moby Dick, e le fantasie di Snoppy gareggiavano con quelle di Gulliver. E chi da ragazzino non ha avuto una Lucy che lo tiranneggiava? Da quel momento non mi vergognai più a leggere fumetti.

Come hai scoperto BA?

Mi ha incuriosito una poesia pubblicata su un gruppo facebook che portava in calce l’indicazione della licenza “creative commons” e la provenienza da BA. Sono entrato nel sito ed è stata una bella sorpresa; l’ho trovato fatto molto bene e con ottimi autori. Da allora non ci sono più uscito.

Bene, ora l'ultima.

Dei tipi ti stanno comunicando che fra 5 minuti arriverà la fine di tutto. Angelo, cosa porteresti
per sempre con te?

Di sicuro per disegnare qualcosa si trova sempre e allora porterei il mio mini computer che uso sul camper, il lettore di ebook riempito il più possibile e, per ricaricarli, tutte le batterie che riuscirei a trasportare.

Grazie mille per la pazienza e la disponibilità. Ciao ciao alla prossima :smt006
Isabella
Immagine

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8879
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Re: Intervista ad AACiola (Angelo Antonio)

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 02/05/2019, 8:40

Mi ha incuriosito una poesia pubblicata su un gruppo facebook che portava in calce l’indicazione della licenza “creative commons” e la provenienza da BA. Sono entrato nel sito ed è stata una bella sorpresa; l’ho trovato fatto molto bene e con ottimi autori. Da allora non ci sono più uscito.
Questa per me e per tutto BraviAutori.it è una soddisfazione che ripaga di tanta fatica e infinita pazienza.
Grazie per la nota di stima, e ringrazia anche chi ha condiviso quella poesia :-)
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Isabella Galeotti
Necrologista
Messaggi: 227
Iscritto il: 29/12/2011, 18:08
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2012 (profili visti)
dal 2011 (recensori)
10° dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Intervista ad AACiola (Angelo Antonio)

Messaggio da leggere da Isabella Galeotti » 08/05/2019, 8:16

Domandazza. Se scrivo "Viaggiare", cosa ti viene in mente?

La prima cosa che mi viene in mente è il mio amato camper. Appena lo metto in moto mi sembra già di essere in vacanza anche se lo porto a fare il tagliando. E poi il viaggiare liberamente mi permette, oltre a conoscere luoghi e gente nuova, di staccarmi un po’ dagli impegni quotidiani, dalla TV, dal computer e trovare anche il tempo per leggere qualche libro in più.
Questa è la risposta da me preferita. Perchè quando parto in moto o in auto, è sempre un'esperienza, c'è sempre la curiosità di conoscere e sapere. Adoro viaggiare, non c'è la necessità di allontanarsi chilometri. Anche una gita vicino a casa, magari scopri delle sfumature che non avevi mai osservato. Negli anni il modo di guardare cambia, quindi ogni giorni è diverso dall'altro.
Immagine

Rispondi

Torna a “Interviste e dibattiti con gli autori”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 68

La Gara 68 - La gelosia

(gennaio 2018, 32 pagine, 945,88 KB)

Autori partecipanti: Lorenzo Iero, Enrico Gallerati, Daniele Missiroli, Angela Catalini, Patrizia Chini, MicolFusca, Eliseo Palumbo, Claudio Lei,
a cura di Alberto Tivoli.
Scarica questo testo in formato PDF (945,88 KB) - scaricato 47 volte.
oppure in formato EPUB (414,28 KB) (vedi anteprima) - scaricato 29 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 25

La Gara 25 - Dietro la maschera!

(novembre 2011, 84 pagine, 2,22 MB)

Autori partecipanti: Diego Capani, Mastronxo, Ser Stefano, Unanime Uno, Aleeee76, Angela Di Salvo, Tuarag, Stefano di Stasio, Tania Maffei, Cordelia, Licetti, Lodovico, Triptilpazol, Ritavaleria, Maria92, Davide Sax, Cazzaro, Ser Stefano, Nathan,
A cura di Morgana Bart e Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (2,22 MB) - scaricato 663 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 43

La Gara 43 - Cantami, o diva...

(dicembre 2013, 30 pagine, 1,91 MB)

Autori partecipanti: Polly Russell, Lodovico, Eddie1969, Kaipirissima, Nunzio Campanelli, Alessandro D, Anto Pigy, Cladinoro, Marino Maiorino,
A cura di Antonella Pighin.
Scarica questo testo in formato PDF (1,91 MB) - scaricato 189 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Mai Più

Mai Più

Antologia di opere grafiche e letterarie aventi per tema il concetto del MAI PIÙ in memoria del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, di AA.VV.

Nel 2018 cade il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, perciò abbiamo voluto celebrare quella follia del Genere umano con un'antologia di opere grafiche e letterarie di genere libero aventi per tema il concetto del "mai più".

Copertina di Pierluigi Sferrella.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Ida Dainese, Alessandro Carnier, Romano Lenzi, Francesca Paolucci, Pasquale Aversano, Luisa Catapano, Massimo Melis, Alessandro Zanacchi, Furio Bomben, Pierluigi Sferrella, Enrico Teodorani, Laura Traverso, F. T. Leo, Cristina Giuntini, Gabriele Laghi e Mara Bomben.
per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
(credito insufficiente per lo scaricamento diretto dal nostro sito. Clicca qui per info.)
Antologia visual-letteraria (Volume tre)

Antologia visual-letteraria (Volume tre)

Questa antologia a tema libero è stata ispirata dalle importanti parole di Sam L. Basie:
Dedicato a tutti coloro che hanno scoperto di avere un cervello, che hanno capito che non serve solo a riempire il cranio e che patiscono quell'arrogante formicolio che, dalle loro budella, striscia implacabile fino a detonare dalle loro mani. A voi, astanti ed esteti dell'arte.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Iunio Marcello Clementi, Noemi Buiarelli, Marco Bertoli, Liliana Tuozzo, Alessandro Carnier, Martina Del Negro, Lodovico Ferrari, Francesca Gabriel, Pietro Rainero, Fausto Scatoli, Gianluigi Redaelli, Ilaria Motta, Laura Traverso, Pasquale Aversano, Giorgio Leone, Ida Dainese, Marino Maiorino.
Vedi ANTEPRIMA (921,21 KB scaricato 37 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
(credito insufficiente per lo scaricamento diretto dal nostro sito. Clicca qui per info.)
A Quattro mani

A Quattro mani

antologia di opere scritte a più mani

Una collaborazione, di qualunque natura essa sia, diventa uno stimolo, la fusione di peculiarità ben definite, la concretizzazione di un'intesa, la meraviglia di scoprire quel qualcosa che individualmente non si sarebbe mai potuta fare. È una prova, una necessità di miglioramento, il superamento dei propri limiti stilistici o di quei blocchi creativi che sovente ci pongono di fronte a un disarmante "foglio bianco". Gli autori di questa antologia ci hanno voluto provare.
A cura di Massimo Baglione.
Copertina di Antonio Abbruzzese.

Contiene opere di: Chiara Masiero, Mauro Cancian, Stefania Fiorin, Anna Rita Foschini, Ida Dainese, Alberto Tivoli, Marina Paolucci, Maria Rosaria Spirito, Marina Den Lille Havfrue, Cristina Giuntini, David Bergamaschi, Giuseppe Gallato, Maria Elena Lorefice.
Vedi ANTEPRIMA (164,77 KB scaricato 79 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
(credito insufficiente per lo scaricamento diretto dal nostro sito. Clicca qui per info.)
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.