La morte della fantascienza

Fantasy e Fantascienza.
Avatar utente
Recenso
Necrologista
Messaggi: 211
Iscritto il: 14/09/2011, 12:59
Località: Provincia di Napoli
Contatta:

La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Recenso » 01/02/2012, 23:03

Lo sento dire e lo leggo da più parti, che la signora che si chiama "fantascienza" sarebbe morta.
In più, mi riferiscono che c'è un sacco di gente in Italia che ambirebbe scrivere fantascienza ma ben poche che la leggono.
Non solo: ho appena letto sul forum WMI, riguardo alla Mondadori che Urania esce 12 volte all'anno. Ma siccome Urania congloba fantascienza, horror e fantasy, in media restano 4 posti per la fantascienza. All'anno.
Il catalogo della Fanucci, settore fantascienza, porta autori stranieri e i soliti Dick e Matheson che vanno bene in tutte le stagioni.
Editrice Nord altrettanto, autori esteri e romanzi che vanno avanti da decenni.

Io mi chiedo: se stanno a ristampare sempre gli stessi da anni e solo qualche novità all'anno, si aspettano che un appassionato di sf butti le pile di libri che ha collezionato per comprarseli di nuovo tali e quali? Se io ho già quei libri ti pare che me li ricompro? E poi mi sento dire che nessuno compra la fantascienza? Grazie!
Perché non dare spazio ai nuovi, possibilmente italiani, che si rinnova un po' il panorama?
Ora, che la fantascienza sia morta, all'estero non mi sembra, dato che se guardiamo il cinema, ne escono a decine ogni anno.

Sentir dire che la fantascienza in Italia non piace mi suona assurdo: un paese che non ama la fantascienza è un paese senza futuro, secondo me.
Boh.
Immagine
La mia vetrina autore: https://www.braviautori.com/vetrine/recenso/
Recensioni à Go Go: https://www.recensioniagogo.com
E adesso parlo io!: https://valeriabarbera.wordpress.com

Digital Foolish - Dementi Digitali: https://www.digitalfoolish.com

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8726
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 02/02/2012, 7:59

Hai ragione!
Qui ci sono 3 libri di fantascienza completi e liberamente scaricabili in PDF: http://www.braviautori.com/pubblicazioni :-)
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Roberto Guarnieri
Apprendista
Messaggi: 193
Iscritto il: 17/10/2010, 16:25
Località: Civitanova Marche

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2010
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Roberto Guarnieri » 02/02/2012, 9:11

in efeftti in libreria da una decina di anni libri di fantascienza non ne trovi più, tranne lo solite ristampe di Asimov. Forse il mercato si è spostato su internet, e in carta non si trovano che Vampiri di ogni specie.
"ed egli aveva visitato Tilmun e comprendeva le lingue di prima del Diluvio" l'epopea di Gilgamesh, 3.100 A.C. circa

Immagine

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Cordelia » 02/02/2012, 9:24

Recenso tu sfondi una porta aperta!
Sono anni che vado dicendo le stesse tue cose.
Hai visto lo spazio che danno nelle librerie adesso alla fantascienza? Fino a 20-15 anni fa c'era uno stand pieno, ora è relegato nella parte sotto, e sopra ci sono solo fantasy o horror o storie sui vampiri.
E nella parte di sotto, dove devi inchinarti per vedere i titoli, cosa trovi? Le raccolte di Asimov, qualche Bradbury e pochi altri. Poi stop. Come se di colpo il genere avesse cessato di esistere come i dinosauri.
Eppure in America mi è sembrato di capire che la fantascienza abbia ancora molti appassionati.
E secondo me, e si vede quando si gira per internet, di amatori ce ne sono ancora. Ma come ben dici tu, se le case editrici non stampano i libri che trattano questo genere, possiamo noi comprarli? Insomma io credo che la domanda ci sia, ma è chiaro che se manca l'offerta...
Ecco forse dovremo sensibilizzare queste case editrici che potrebbero anche selezionare qualche buon autore italiano (e ce ne sono, perchè bazzicando tutti questi siti amatoriali ho potuto accorgermi che ci sono buone penne in giro) e magari anche tradurre qualcosa di buono di nuovo di oltre oceano.
Mi domando dove sia finita la mitica Cosmo serie Oro o Argento, fonte sicura di romanzi di fantascienza più che valevoli. Di certo se acquistavi un libro del genere non te ne pentivi.
Adesso invece ho constatato il basso livello (mentre aumenta il costo di copertina) di altri libri di altri generi (come hai detto c'è rimasto forse solo Urania 4 volte l'anno e qualche altro) editi da case anche famose, in contrapposizione a riviste amatoriali che, dal loro canto, presentano autori e storie di miglior fattura.
Comunque sono anche delusa dal lettore medio italiano che considera la fantascienza una lettura di serie B.

Avatar utente
Ser Stefano
Terza pagina
Messaggi: 868
Iscritto il: 03/03/2010, 8:58

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2017 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Ser Stefano » 02/02/2012, 10:05

Va a periodi. Vedo molta fantasy in giro e i generi misti (fantascienza + fantasy + horror + western + chissàchecosa).

Daccordissimo con le critiche agli editori, ma non è solo quello.
Facciamo anche un analisi spietata.
1) La fantascienza è in auge da decenni ed è stato scritto di tutto e di più. E' difficile trovare cose nuove, che prendono. Cosa che magari, in altri generi, ci si riesce meglio.
2) Devono essere gli autori di fantascienza a scrivere libri che afferrano il pubblico. Sul cinema, la fantascienza tira ancora perchè c'è azione, grandi effetti speciali, storie di grande impatto.
Noi sui libri ci perdiamo gli effetti speciali ma possiamo contare ancora sugli altri due.
Io sto puntando su quello.
Oh.
Se poi non prendono il mio lavoro... è ovvio che è colpa delle case editrici :)

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Cordelia » 02/02/2012, 10:46

Ser Stefano, è vero che trovare una buona idea per la fantascienza, dove si è detto di tutto e di più, è difficile, ma guarda che questo succede anche in altri campi. Perchè le storie sui vampiri ti sembrano non siano già sfruttate tutte? E quelle di Horror?
Insomma io credo che ormai a parte le idee, un buon scrittore si vede non solo da quello ma anche da COME lo scrive.
Ad esempio (ma ora non ti alzare di mezzo metro solo perchè ti ho fatto un complimento!) su NASF7 tu hai utilizzato una storia già conosciuta e abbastanza quindi "scontata", ma l'hai scritta talmente bene che non mi ha dato fastidio il fatto che sapessi già tutta la storia, anzi ho avuto molto piacere di leggere la tua interpretazione (e ora basta. Non ti farò più complimenti! :-D ).

Immagine

Avatar utente
Ser Stefano
Terza pagina
Messaggi: 868
Iscritto il: 03/03/2010, 8:58

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2017 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Ser Stefano » 02/02/2012, 11:12

Troppo tardi.
Se guardi fuori dalla finestra mi puoi vedere galleggiare tra le nuvole :)

Sui vampiri posso dirti che Twilight ha spinto tanto (brrr rabbrividisco). Ci sono ragazzine che appena leggono la parola vampiri pensano subito al luccicoso figo e se lo comprano (anche se non centra niente col film). E questo le case editrici lo sanno e ci marciano.
L'horror in generale tira ancora ma già a molti ha stufato (sia sui libri che sui film). Il fatto è che l'horror ha un campo di 'azione' molto più ampio della fantascienza. E quindi non solo sopravvive ma si evolve.
La fantascienza deve seguire questa via. Trovare nuove strade di applicazione, unire più generi.
Poi boh.
Predico bene e razzolo male. Sto scrivendo un libro di fantascienza che più classico non si potrebbe fare lol

Forse anche esattamente l'opposto.
La fantascienza deve tornare alle origini dei grandi viaggi spaziali, delle guerre interspecie, dei nuovi mondi e delle fantastiche apparecchiature. Puntando magari, come dici tu, su una buona scrittura, che ti prende e ti faccia 'viaggiare'.

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Cordelia » 02/02/2012, 12:05

Si, m'era parso di vedere qualcuno che svolazzava felice zompando di tetto in tetto...

Perfetto! Sarebbe il libro che piacerebbe leggere a me. Le astronavi, i viaggi spaziali, la serie Star Trek, nuovi mondi, guerre e imperi spaziali, mi hanno fatto sempre sognare.
Ecco forse dai, hai trovato già una lettrice per il tuo libro.

Per quel che riguarda invece accorparla agli altri generi, non so. Sai io sono di un epoca (mamma mia come mi sento vecchia a scrivere così...) che non mi ha fatto crescere a pane e horror. Quindi ti dirò non sono un'appassionata di fantascienza condita con quello, ma in ogni caso, io sono una che spazia (ahahha ci sta bene spazia...) e se una cosa è scritta bene, non ci faccio caso (certo poi la trama deve essere anche logica e coerente e deve catturare l'attenzione del lettore fino a non farlo smettere di leggere prima della fine).
Si vede che io sono una grande lettrice capitata per caso a ritrovarsi a scrivere?

Avatar utente
Roberto Guarnieri
Apprendista
Messaggi: 193
Iscritto il: 17/10/2010, 16:25
Località: Civitanova Marche

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2010
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Roberto Guarnieri » 02/02/2012, 12:24

Però, a pensarci bene, qualcosa non fila... oggi nella Redazione della WM hanno detto che (stranamente) il 50% dei racconti arrivati non erano gialli o spy story ma fantascienza. E sul web è zeppo di riviste, siti e altro che sfornano racconti di fantascienza classica. Perchè siamo in tanti a scriverla... e pochi a chiederla in libreria? Forse perchè ognuno di noi è ormai a posto con i suoi classici preferiti e non vede in giro nulla di meglio? siamo tutti appartenenti a una generazione ormai staccata dal mercato dei giovanissimi? Siamo "Fuori moda'"?

Che ne pensate?
"ed egli aveva visitato Tilmun e comprendeva le lingue di prima del Diluvio" l'epopea di Gilgamesh, 3.100 A.C. circa

Immagine

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8726
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 02/02/2012, 12:40

Roberto Guarnieri ha scritto: Forse perchè ognuno di noi è ormai a posto con i suoi classici preferiti e non vede in giro nulla di meglio? siamo tutti appartenenti a una generazione ormai staccata dal mercato dei giovanissimi? Siamo "Fuori moda'"?
Forse.
Una cosa però è vera: credo sia quasi impossibile scrivere nuove idee di fantascienza, oggi, e dunque se qualche "pivello" chiede in giro alcuni titoli sui viaggi nel Tempo, è ovvio che gli suggeriranno i classici e non "Time City" di Massimo Baglione, per dire.
L'errore credo sia più generalizzato.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Cordelia » 02/02/2012, 12:48

Sai all'inizio avevo pensato pure io di "essere fuori moda". Diciamo che oggi il mondo è dei giovanissimi (anzi delle giovanissime che poi sono quelle che leggono di più rispetto ai maschi che leggono soprattutto fumetti), che sono poi quelli che comprano di più. Giustamente Ser Stefano parlava di ragazzine che appena vedono la parola Vampiro scritta su un libro sognano il principe azzurro coi "caninoni" e corrono a comprare.
Diciamo quindi che la moda detta legge non solo negli abiti ma anche per quel che viene proposto sul mercato. Le case editrici quindi propongono, ma ho visto che non sempre ci azzeccano.
C'è una ragazza che ha un blog molto seguito dalle ragazze, che è stata molto intelligente. Poichè legge in inglese ha organizzato una specie di comunità di lettrici e ha cercato di sensibilizzare le case editrici secondo i loro gusti. Spesso infatti queste trascuravano di tradurre serie che invece erano belle e che avrebbero trovato il consenso di molte lettrici. Lei quindi ha chiesto a tutte loro, se erano delle fan di una determinata scrittrice, di intasare di e-mail con richieste gli editori affinchè questi si muovessero secondo le loro preferenze. Bè è stata in gamba. Spesso molte serie sono state editate anche in Italia proprio grazie a questa iniziativa.
Chissà magari dovremmo farlo pure noi fan della fantascienza!

Questo ovviamente non riguarda Autori italiani ma quelli stranieri nuovi che non vengono nemmeno tradotti perchè secondo gli editori italiani è un genere che adesso non và.

Avatar utente
Judith_Star
Apprendista
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/07/2010, 23:12
Località: Napoli
info in lavorazione

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Judith_Star » 02/02/2012, 14:17

Per il fenomeno Twilight faccio profondamente mea culpa: quando lo lessi avevo 15-16 anni e mi piacque come libro, crescendo e ampliando i miei orizzonti oggi sono la prima a dire che quel libro è decisamente orrendo, scritto male e con una trama insensata e banale! La protagonista poi è la MarySue di turno... Comunque sono d'accordo con quello che dite, ma i gusti sono gusti alla fine e le case editrici oggi puntano su altro pur di vendere! Personalmente la fantascienza non mi piace, preferisco i gialli e le storie colme di mistero e dire che un paese che non ama la fantascienza è senza futuro mi sembra un po' troppo drastico! :) Poi è ovvio, ognuno tira acqua al proprio mulino e tende a mettere sul piedistallo il proprio genere preferito XD
Bitch please. I'm fabulous.


Fermi tutti: mi è caduto il cervello! (Capitan Jack Sparrow)



Immagine
Immagine
Dentro la birra
Immagine
Concorso per brevi racconti sulla birra

Olimpiadi Artistiche. Io partecipo!

Immagine
Mettete alla prova le vostre capacità artistiche in questa amichevole sfida.

Immagine

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Cordelia » 02/02/2012, 14:41

Judith,

hai mai letto qualcosa di fantascienza? Ma qualcosa di scritto bene, perchè ovviamente, come in ogni genere ci sono autori (wau!) e autori (sblech!).
Ora non è che voglio per forza convincerti, ma davvero se ami il mistero, la fantasia e i gialli, forse un pochino dovrebbero piacerti anche i libri di fantascienza.
Se dovessi leggerne uno di quelli veramente belli e non ti dovesse piacere, bè allora è proprio una questione di gusti. Ma troppo spesso mi sono trovata di fronte persone prevenute che assolutamente non volevano sentire parlare di sf manco si stesse parlando della peste bubbonica.
M'è capitato di convincerle (una fatica!) a leggere magari solo un mio raccontino (niente di paragonabile quindi ai grandi autori) e di essermi sentita dire: "ma non sembra fantascienza...". Ecco il fatto è che il lettore normale a volte pensa che la sf sia qualcosa di diverso da quello che.
In ogni caso forse io la penso così perchè non divido i libri a seconda del genere (anche se io adoro la sf non vuole dire che leggo solo quella) ma a seconda che sia un buon libro scritto da un autore con i controfiocchi oppure no.
Scusami se volevo comunque sposarti alla mia causa! :D

Avatar utente
Ser Stefano
Terza pagina
Messaggi: 868
Iscritto il: 03/03/2010, 8:58

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2017 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Ser Stefano » 02/02/2012, 14:50

@Cordelia
Se fondo una setta, un posto da cacciatrice di proseliti, non te lo toglie nessuno.
:)

Avatar utente
Judith_Star
Apprendista
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/07/2010, 23:12
Località: Napoli
info in lavorazione

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Judith_Star » 02/02/2012, 15:13

Cordelia mi è capitato qualche anno fa di leggere dei racconti di Ansimov e per quanto fossero belli il genere non mi attira tantissimo XD Ritengo che sia ingiusto discriminare determinati generi letterari, così come non mi piace neanche vederli messi su un piedistallo, ma come ho detto prima purtroppo ormai è tutta questione di Marketing, tenendo conto anche che oggi scrittori come Ansimov difficilmente vengono fuori, le case editrici vendono meno con questo genere letterario. Ritengo anche che ultimamente (questa però è una mia fantasia XD) lo scarso successo della fantascienza sia dovuto anche al progresso tecnologico degli ultimi anni e a differenza degli anni 60 oggi è più facile vedere con gli occhi e toccare con mano tutte le meraviglie che gli scienziati sfornano ogni giorno dai laboratori o dalle industrie. Prima, invece, attirava tantissimo la fantascienza perchè certe cose erano ancora in fase di progetto o nella fantasia di chi poi le ha costruite e quindi non ancora a disposizione delle persone! Non so, la vedo così io ^.^
Bitch please. I'm fabulous.


Fermi tutti: mi è caduto il cervello! (Capitan Jack Sparrow)



Immagine
Immagine
Dentro la birra
Immagine
Concorso per brevi racconti sulla birra

Olimpiadi Artistiche. Io partecipo!

Immagine
Mettete alla prova le vostre capacità artistiche in questa amichevole sfida.

Immagine

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Cordelia » 02/02/2012, 15:16

Ecco la nuova Cordelia-Diana cacciatrice indecisa fra convincere le persone così :smt021 o così :smt063 !
:-D

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Cordelia » 02/02/2012, 15:31

@ Judith
Io in realtà ho sempre visto la fantascienza come un mezzo, per la letteratura, di vedere lo sviluppo di tematiche che al giorno d'oggi sono appena in fase iniziale. Metti per esempio come stiamo rovinando il mare e la terra con gli scarichi inquinanti e velenosi. Un classico sarà inventare un mondo in cui purtroppo gli animali vanno estinguendosi e l'aria sarà sempre più irrespirabile. Ho fatto ovviamente un esempio stupido, ma in pratica l'idea è questa. Di visioni del futuro secondo me ce ne possono essere un milione, e benchè una volta il progresso fosse più lento del ritmo vertiginoso preso da adesso, ci sarebbe ancora da inventare parecchio.
Asimov per quanto osannato, può anche non piacere (se non sbaglio Carlo Trotta di Nasf non lo adora). Se dovessi consigliarti per una lettura più giovane potrei indirizzarti su Lois McMaster Bujold e la sua saga dei Vor che ha vinto un sacco di premi Nebula. Pensa, uno o due libri suoi, sono riuscita anche a farli leggere a mio figlio, che non è certo un estimatore della sf (ha visto troppi star trek in televisione e troppi altri film ormai da non volerne più sapere...). Eppure credimi ha detto che la Bujold scrive proprio bene (tra l'altro è una scrittrice che sa commuovere ma anche saper ridere).
Insomma sicuro ci sono un sacco di scrittori americani (per non parlare degli italiani) che scrivono bene ma che qui in Italia non sono stati tradotti perchè si pensa che ormai sia un mercato che non rende.
Vabbè visto che convincerti così :smt068 mi sembra eccessivo, mi arrendo (ma non demordo! :wink: )

Avatar utente
Roberto Guarnieri
Apprendista
Messaggi: 193
Iscritto il: 17/10/2010, 16:25
Località: Civitanova Marche

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2010
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Roberto Guarnieri » 02/02/2012, 16:59

la fantascienza è vedere il mondo da un altro punto di vista, da dove non si è affacciato nessuno prima di te.
"ed egli aveva visitato Tilmun e comprendeva le lingue di prima del Diluvio" l'epopea di Gilgamesh, 3.100 A.C. circa

Immagine

Avatar utente
Recenso
Necrologista
Messaggi: 211
Iscritto il: 14/09/2011, 12:59
Località: Provincia di Napoli
Contatta:

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Recenso » 02/02/2012, 17:34

Complimenti per la selezione Roberto, il tuo punto di vista è stato quello giusto :)
Immagine
La mia vetrina autore: https://www.braviautori.com/vetrine/recenso/
Recensioni à Go Go: https://www.recensioniagogo.com
E adesso parlo io!: https://valeriabarbera.wordpress.com

Digital Foolish - Dementi Digitali: https://www.digitalfoolish.com

Avatar utente
Recenso
Necrologista
Messaggi: 211
Iscritto il: 14/09/2011, 12:59
Località: Provincia di Napoli
Contatta:

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Recenso » 02/02/2012, 17:52

@Roberto, letto, letto, stranamente metà dei racconti arrivati per la Mondadori era fantascienza, horror e fantasy.

Io ho avuto un dialogo, non dico con chi, in questi giorni e tra le righe si legge: la fantascienza è morta, cambia genere. Mi dicono che un'ottima idea un editore se la prende subito ma subito dopo mi dicono che l'idea va valutata in base all'editore (e qui intervengono ANCHE le preferenze personali sue), in base al mercato (e la fantascienza è praticamente zero, così affermano), in base al periodo storico e un sacco di altre cose.
Ma l'equazione che a me viene è: bella idea+mercato editoriale zero = scartato; idea banale+ mercato editoriale fiorente (vedi i vampiri) = preso
Il problema è che oggi come oggi, con tutte le occasioni di autopubblicazioni che ci sono in giro a costo zero, vedi lulu e ilmiolibro, sai quanti, sentendosi dire che la fantascienza è morta, se ne sbattono di inviare qualcosa agli editori e la pubblicano per conto proprio invece di attendere mesi e mesi per non ricevere manco un no?
E le autopubblicazioni, le fai anche senza isbn. Senza isbn come cavolo fai, tu editore, ad avere un'idea precisa del mercato?
Se il genere muore la gente non rinuncia a scriverne ma se la pubblica da solo, sottobanco, ergo, diventa parte di un mercato sommerso.
Anche se un singolo titolo di fantascienza autopubblicato vende solo 50 copie, moltiplicalo per 100-200-1000 libri autopubblicati e vedi quante copie sono.
E il fenomeno crescerà in maniera esponenziale, secondo me gli editori non pensano a questo.
Le idee @ser stefano io non credo che non esistano più nuove idee. Ma bisogna capire se l'idea prevale sul genere. Io ne ho mandata una a un concorso, genere fantastico, quindi fantascienza, oppure horror o fantasy, è bella e chi se l'è già letta ha detto che mi invidia per quello che sono riuscita a escogitare.
Però ho proposto un'idea di fantascienza e anche se obiettivamente penso di averlo scritto bene, non penso di avere speranze a meno che le idee degli altri racconti facciano schifo, perché, a parità di qualità di idee, tu editore chi scegli: il fantasy e l'horror, che ti danno più mercato, o la fantascienza?
@cordelia organizziamo un sit in.
Immagine
La mia vetrina autore: https://www.braviautori.com/vetrine/recenso/
Recensioni à Go Go: https://www.recensioniagogo.com
E adesso parlo io!: https://valeriabarbera.wordpress.com

Digital Foolish - Dementi Digitali: https://www.digitalfoolish.com

Avatar utente
Judith_Star
Apprendista
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/07/2010, 23:12
Località: Napoli
info in lavorazione

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Judith_Star » 02/02/2012, 19:55

Cordelia ha scritto:mi arrendo (ma non demordo! :wink: )
La prendo come una minaccia o come una promessa? Hahahahaha X°D
Bitch please. I'm fabulous.


Fermi tutti: mi è caduto il cervello! (Capitan Jack Sparrow)



Immagine
Immagine
Dentro la birra
Immagine
Concorso per brevi racconti sulla birra

Olimpiadi Artistiche. Io partecipo!

Immagine
Mettete alla prova le vostre capacità artistiche in questa amichevole sfida.

Immagine

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Cordelia » 02/02/2012, 20:26

No no. Scherzavo! :D
Il problema è che se si ama fare qualcosa vorresti sempre condividerlo con qualcun altro. Insomma è come vedere un bel film da solo. Il piacere di vederlo vorresti condividerlo e vorresti che un altro provi la stessa soddisfazione tua. E' ovvio che la logica ti dice che ognuno di noi è diverso e ha gusti differenti, ma comunque pensi "forse se gli faccio leggere le cose migliori, o le storie di fantascienza che si avvicinano di più al suo gusto, forse riuscirà ad apprezzarle come me".
Insomma non venirmi a dire che un tuo ragazzo non ha mai cercato di portarti allo stadio (se era un tifoso di calcio) o a vedere un film horror (se questo era il suo genere)! :smt045

Avatar utente
Judith_Star
Apprendista
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/07/2010, 23:12
Località: Napoli
info in lavorazione

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Judith_Star » 02/02/2012, 20:30

Cordelia ha scritto:No no. Scherzavo! :D
Il problema è che se si ama fare qualcosa vorresti sempre condividerlo con qualcun altro. Insomma è come vedere un bel film da solo. Il piacere di vederlo vorresti condividerlo e vorresti che un altro provi la stessa soddisfazione tua. E' ovvio che la logica ti dice che ognuno di noi è diverso e ha gusti differenti, ma comunque pensi "forse se gli faccio leggere le cose migliori, o le storie di fantascienza che si avvicinano di più al suo gusto, forse riuscirà ad apprezzarle come me".
Insomma non venirmi a dire che un tuo ragazzo non ha mai cercato di portarti allo stadio (se era un tifoso di calcio) o a vedere un film horror (se questo era il suo genere)! :smt045
Hahahaha tranquilla, scherzavo XD Comunque sì, hai ragione, infatti l'ho detto che odio che si giudichi un genere senza conoscerlo almeno in parte :) poi i gusti sono gusti, ma è ovvio che si cerchi in ogni modo di condiviere qualcosa che si ama anche con gli altri, è molto bello anche perchè poi ti puoi confrontare! Infatti, visto che siamo in tema, il mio primo ragazzo era un metallaro, mi sono sorbita molte canzoni Metal hahahaha XD
Bitch please. I'm fabulous.


Fermi tutti: mi è caduto il cervello! (Capitan Jack Sparrow)



Immagine
Immagine
Dentro la birra
Immagine
Concorso per brevi racconti sulla birra

Olimpiadi Artistiche. Io partecipo!

Immagine
Mettete alla prova le vostre capacità artistiche in questa amichevole sfida.

Immagine

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8726
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 04/03/2012, 14:57

Se cercate ottima fantascienza italiana, rivolgetevi anche a pubblicazioni non editoriali, come NASF!
http://www.assonuoviautori.org/NASF/il_progetto.php
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Gino Lucrezi
Foglio bianco
Messaggi: 11
Iscritto il: 05/02/2016, 16:32

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Gino Lucrezi » 05/02/2016, 17:01

Il thread è vecchio, ma ho comunque qualcosa di interessante da dire.

Urania, purtroppo, è abbastanza scaduta rispetto ad altri periodi. Ma questo non vuol dire che non ci sia vita al di fuori di Urania. Ad ottobre sono stato a StraniMondi, una convention di fantascienza a Milano, e c'erano centinaia di titoli italiani e tradotti in vendita. Il problema, forse, è più la sovrapproduzione che la mancanza di opere. Comunque, potendo scegliere, meglio la sovrapproduzione ;-)

Ci sono tantissime piccole case editrici che hanno comunque il loro spazio. Conviene farsi un giro per convention, e conoscerle!

StraniMondi è passata, ma la prossima è a marzo, a Fiuggi. Ne ho scritto qui sul forum nella sezione Eventi: viewtopic.php?f=9&t=4919

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8726
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 05/02/2016, 21:31

Gino Lucrezi ha scritto:Comunque, potendo scegliere, meglio la sovrapproduzione ;-)
Dipende sempre dal prodotto, ma in generale sì, è come dicono anche gli astronauti: "E' meglio troppa spinta che poca spinta, ed è meglio poca spinta di nessuna spinta" :)
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Fausto Scatoli
Necrologista
Messaggi: 237
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2015 (recensiti)
dal 2015 (recensori)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli » 06/02/2016, 17:28

anch'io sono amante della fantascienza e allo stesso modo ammetto che Urania è scaduta davvero.
però questo non vuol dire, come fa notare qualcuno, che non vi siano novità. credo che il problema maggiore consista nel fatto che la sf è sempre stata bistrattata e considerata lettura di seconda scelta o peggio. di conseguenza non viene molto pubblicizzata e se anche vi sono titoli nuovi, il più delle volte bisogna andarli a scoprire.
purtroppo.
comunque la fantascienza non può morire, come la fantasia o il fantastico
dovesse capitare significherebbe un ritorno al medio evo, letterariamente parlando
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente

Immagine

https://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Gino Lucrezi
Foglio bianco
Messaggi: 11
Iscritto il: 05/02/2016, 16:32

Re: La morte della fantascienza

Messaggio da leggere da Gino Lucrezi » 07/02/2016, 23:23

Massimo Baglione ha scritto:Dipende sempre dal prodotto, ma in generale sì, è come dicono anche gli astronauti: "E' meglio troppa spinta che poca spinta, ed è meglio poca spinta di nessuna spinta" :)
Assolutamente, dipende dal prodotto... comunque basta farsi un giro per qualsiasi convention per vedere in vendita un sacco di libri. Poi appunto il problema e` scegliere!

Rispondi

Torna a “Letteratura Fantasy e Sci-fi”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 22

La Gara 22 - Un'estate al mare.

(luglio 2011, 40 pagine, 693,14 KB)

Autori partecipanti: Ser Stefano, Aleeee76, Mastronxo, Arditoeufemismo, Tania Maffei, Stefano di Stasio, Morgana Bart, Polissena, Skyla74, Licetti,
A cura di Licetti.
Scarica questo testo in formato PDF (693,14 KB) - scaricato 276 volte.
oppure in formato EPUB (561,30 KB) (vedi anteprima) - scaricato 190 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Calendario BraviAutori.it 2012

Calendario BraviAutori.it 2012 - (in bianco e nero)

(edizione 2012, 3,74 MB)

Autori partecipanti: (vedi sopra),
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (3,74 MB) - scaricato 286 volte..
Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2015

Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2015 - (in bianco e nero)

(edizione 2015, 3,39 MB)

Autori partecipanti: (vedi sopra),
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (3,39 MB) - scaricato 101 volte..
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Kriminal.e - racconti gialli evoluti

Kriminal.e - racconti gialli evoluti

Kriminal.e è una raccolta di testi gialli "evoluti", che contengono cioè elementi tecnologici legati all'elettronica moderna.
Copertina di Diego Capani.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Tullio Aragona, Nunzio Campanelli, Lorella Fanotti, Lodovico Ferrari, Emanuele Finardi, Concita Imperatrice, Angelo Manarola, Francesca Paolucci, Umberto Pasqui, Antonella Pighin, Alessandro Renna, Enrico Teodorani.
Vedi ANTEPRIMA (172,07 KB scaricato 143 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
(credito insufficiente per lo scaricamento diretto dal nostro sito. Clicca qui per info.)
La Paura fa 90

La Paura fa 90

90 racconti da 666 parole

Questo libro è una raccolta dei migliori testi che hanno partecipato alla selezione per l'antologia La Paura fa 90. Ci sono 90 racconti da non più di 666 parole. A chiudere l'antologia c'è un bellissimo racconto del maestro dell'horror Danilo Arona. Leggete questa antologia con cautela e a piccole dosi, perché altrimenti correte il rischio di avere terribili incubi!
A cura di Alessandro Napolitano e Massimo Baglione.

Contiene opere di: Maria Arca, Pia Barletta, Ariase Barretta, Cristiana Bartolini, Eva Bassa, Maria Cristina Biasoli, Patrizia Birtolo, Andrea Borla, Michele Campagna, Massimiliano Campo, Claudio Candia, Carmine Cantile, Riccardo Carli Ballola, Matteo Carriero, Polissena Cerolini, Tommaso Chimenti, Leonardo Colombi, Alessandro M. Colombo, Lorenzo Coltellacci, Lorenzo Crescentini, Igor De Amicis, Diego Di Dio, Angela Di Salvo, Stefano di Stasio, Bruno Elpis, Valeria Esposito, Dante Esti, Greta Fantini, Emilio Floretto Sergi, Caterina Franciosi, Mario Frigerio, Riccardo Fumagalli, Franco Fusè, Matteo Gambaro, Roberto Gatto, Gianluca Gendusa, Giorgia Rebecca Gironi, Vincenza Giubilei, Emiliano Gotelli, Fabio Granella, Mauro Gualtieri, Roberto Guarnieri, Giuseppe Guerrini, Joshi Spawnbrød, Margherita Lamatrice, Igor Lampis, Tania Maffei, Giuseppe Mallozzi, Stefano Mallus, Matteo Mancini, Claudia Mancosu, Azzurra Mangani, Andrea Marà, Manuela Mariani, Lorenzo Marone, Marco Marulli, Miriam Mastrovito, Elisa Matteini, Raffaella Munno, Alessandro Napolitano, Roberto Napolitano, Giuseppe Novellino, Sergio Oricci, Amigdala Pala, Alex Panigada, Federico Pergolini, Maria Lidia Petrulli, Daniele Picciuti, Sonia Piras, Gian Filippo Pizzo, Lorenzo Pompeo, Massimiliano Prandini, Marco Ricciardi, Tiziana Ritacco, Angelo Rosselli, Filippo Santaniello, Gianluca Santini, Emma Saponaro, Francesco Scardone, Giacomo Scotti, Ser Stefano, Antonella Spennacchio, Ilaria Spes, Antonietta Terzano, Angela Maria Tiberi, Anna Toro, Alberto Tristano, Giuseppe Troccoli, Cosimo Vitiello, Alain Voudì, Danilo Arona.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (1,10 MB scaricato 599 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
BReVI AUTORI - volume 2

BReVI AUTORI - volume 2

collana antologica multigenere di racconti brevi

BReVI AUTORI è una collana di libri multigenere, ad ampio spettro letterario. I quasi cento brevi racconti pubblicati in ogni volume sono suddivisi usando il seguente schema ternario:

Fantascienza + Fantasy + Horror
Noir + Drammatico + Psicologico
Rosa + Erotico + Narrativa generale

La brevità va a pari passo con la modernità, basti pensare all'estrema sintesi dei messaggini telefonici o a quelli usati in internet da talune piattaforme sociali per l'interazione tra utenti. La pubblicità stessa ha fatto della brevità la sua arma più vincente, tentando (e spesso riuscendo) in pochi attimi di convincerci, di emozionarci e di farci sognare.
Ma gli estremismi non ci piacciono. Il nostro concetto di brevità è un po' più elastico di un SMS o di un aforisma: è un racconto scritto con cura in appena 2500 battute (sì, spazi inclusi).
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Ida Dainese, Daniele Missiroli, Fausto Scatoli, Angela Di Salvo, Francesco Gallina, Thomas M. Pitt, Milena Contini, Massimo Tivoli, Franca Scapellato, Vittorio Del Ponte, Enrico Teodorani, Umberto Pasqui, Selene Barblan, Antonella Jacoli, Renzo Maltoni, Giuseppe Gallato, Mirta D, Fabio Maltese, Francesca Paolucci, Marco Bertoli, Maria Rosaria Del Ciello, Alberto Tivoli, Debora Aprile, Giorgio Leone, Luca Valmont, Letteria Tomasello, Alberto Marcolli, Annamaria Vernuccio, Juri Zanin, Linda Fantoni, Federico Casadei, Giovanna Evangelista, Maria Elena Lorefice, Alessandro Faustini, Marilina Daniele, Francesco Zanni Bertelli, Annarita Petrino, Roberto Paradiso, Alessandro Dalla Lana, Laura Traverso, Antonio Mattera, Iunio Marcello Clementi, Federick Nowir, Sandra Ludovici.
Vedi ANTEPRIMA (177,17 KB scaricato 98 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
(credito insufficiente per lo scaricamento diretto dal nostro sito. Clicca qui per info.)
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.