isaacasimov.it

Fantasy e Fantascienza.
Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8831
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 01/11/2007, 22:52

Immagine

Sito curato dall'amico Andrea Ghilardi. (Vai al sito)

Questo sito vuole essere solo un modesto contributo in lingua italiana alla memoria di quel grande scrittore e uomo di scienza che è stato Isaac Asimov.

Intere generazioni hanno sognato tra le pagine delle sue grandiose speculazioni sulla storia futura, hanno assimilato importanti nozioni scientifiche divulgate in maniera comprensibile ma mai banale, da scienziato prima che da scrittore.

Ma forse, più importante di tutti, è stato il suo messaggio di fiducia nell'umanità, nella razionalità scientifica, nel rifiuto delle superstizioni e della violenza.

Un messaggio di speranza che egli credeva potrà portare un giorno le generazioni future a colonizzare l'universo.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8831
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 01/11/2007, 23:02

Il disegnatore è http://www.rowenaart.com/

Immagine
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8831
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 01/11/2007, 23:10

Notare la macchina da scrivere... chissà cosa ha provato la prima volta che è passato da quella manuale a quella lì.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8831
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 01/11/2007, 23:42

Sissignore!
E' il 3 libro di Asimov che ho letto ;-)

Il primo è "Destinazione cervello", il secondo "Io, robot".
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
dixit
Supercazzolatore
Messaggi: 432
Iscritto il: 14/04/2007, 12:05
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2015 (+3)
diventa anche tu un sostenitore!

Messaggio da leggere da dixit » 03/11/2007, 21:30

Destinazione cervello :D
Viaggio llucinante 1 e 2, bellissimi!
E poi Nemesis, il Figlio del Tempo, Robbt NDR 113.... a che ricordi! :D

Avatar utente
Recenso
Necrologista
Messaggi: 211
Iscritto il: 14/09/2011, 12:59
Località: Provincia di Napoli
Contatta:

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Recenso » 20/10/2011, 23:22

Le prime cose che lessi di Asimov furono i racconti "Consolazione garantita" e "Nove volte sette", dell'antologia "Le Meraviglie del Possibile". Ero una ragazzina portata per la scienza ed entrai subito in sintonia. col suo modo di scrivere e, soprattutto, di pensare, di elaborare idee ingegnose e perfettamente ragionevoli, la sua grande capacità di spiegare la scienza senza apparire mai superbo o presuntuoso.
Dicevo, una sintonia che mi ha accompagnato da allora, leggendo altri suoi libri e racconti. Era già il mio preferito ma quando lessi "Fondazione" ci passai sopra tutta l'estate. E la cosa bella è che da allora ogni estate lo devo leggere. Anche in trasferta per lavoro mi fermavo in libreria a comprare i suoi romanzi. Ancora mi ricordo l'invidia provata verso Golan Trevize per quel bellissimo computer telepatico con cui pilotava l'astronave.
Ho studiato Fisica all'Università e mentre studiavo per gli esami di matematica mi chiedevo quali equazioni e funzioni potessero andar bene per la Psicostoria, mi ricordo che ne adocchiai anche qualcuna e ci fantasticai sopra per un po'.
I suoi racconti che preferisco sono "L'uomo bicentenario", "L'ultima domanda", "L'ultimo nato", "La professione", questi mi hanno commossa e ricordato parti di me, ma si potrebbe andare a oltranza con molti ex aequo perché praticamente non c'è un suo scritto che non mi piaccia.
Da quando è morto sono praticamente orfana e quando Emmerich farà uscire il film su Fondazione penso che se me lo rovina cambierò pianeta.
Perciò grazie per tutto quanto Isaac.

E complimenti agli autori del sito che è una meraviglia :)
Immagine
La mia vetrina autore: https://www.braviautori.com/vetrine/recenso/
Recensioni à Go Go: https://www.recensioniagogo.com
E adesso parlo io!: https://valeriabarbera.wordpress.com

Digital Foolish - Dementi Digitali: https://www.digitalfoolish.com

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8831
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 21/10/2011, 7:52

Speriamo non lo rovinino, Fondazione.
Stanno lavorando anche a un altro ciclo, per il cinema, ma non ricordo quale.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Roberto Guarnieri
Apprendista
Messaggi: 193
Iscritto il: 17/10/2010, 16:25
Località: Civitanova Marche

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2010
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Roberto Guarnieri » 21/10/2011, 8:23

Anche io quando studiavo fisica o analisi all'Università mi sentivo un piccolo Hari Seldon... sono nato e vissuto leggendo Asimov, a casa mia c'era la prima edizione di Io Robot con le pagine gialle e la copertina cartonata nera, e Abissi di Acciaio con la parola Robot tradotta come "automa".

Se fanno il filmsulla Fondazione lo rovinano di sicuro, non c'è nessuna speranza (vedere Io Robot, appunto)
"ed egli aveva visitato Tilmun e comprendeva le lingue di prima del Diluvio" l'epopea di Gilgamesh, 3.100 A.C. circa

Immagine

Avatar utente
jormungaard
Editorialista
Messaggi: 1189
Iscritto il: 14/12/2007, 8:28
Località: punto di Lagrange L3
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2015 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da jormungaard » 21/10/2011, 8:38

Asimov per me è la principale fonte ispiratrice di tutto quello che scrivo.
Di lui ho apprezzato sopratutto il modo semplice con cui descriveva i suoi racconti, facendo sembrare qualcosa come il "sinapsificatore" un macchinario semplice da costruire.
Il Ciclo della Fondazione l'avrò letto almeno 6/7 volte e, come tributo al sommo maestro, gli ho reso onore realizzando la versione italiana dell'Enciclopedia Galattica.
Al di fuori dei tre cicli principali (Robot, Intermedio e Fondazione) i miei preferiti sono Notturno e Neanche gli dei
Un grazie ad Andrea Ghilardi che rimane il punto di riferimento italiano su Asimov.
Immagine

Avatar utente
Feffone
Apprendista
Messaggi: 136
Iscritto il: 07/12/2010, 0:41
Località: Chiaravalle (AN)
Contatta:

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Feffone » 21/10/2011, 13:38

Un film sulla fondazione? Mi aspetto un 3D molto molto triste.
Dopo 2012 a Emmerich non si dovrebbe permettere di riprendere riprendere la comunione del nipote.
https://cinemaecartastampata.blogspot.com/" onclick="window.open(this.href);return false;

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Cordelia » 21/10/2011, 14:47

Asimov è per me il padre della fantascienza, il mito a cui ispirarmi, il mio scrittore di fantascienza preferito. E lo considero tale da quando all'età di 14 anni lessi la storia della fondazione e via seguendo tutti i suoi libri.
E vorrei anche citare oltre a tutti i libri che avete elencato, il famoso "Viaggio allucinante" (da cui è stato anche tratto un film e poi via via anche altri a lui liberamente ispirati). Lo so forse il libro non è di quelli più ben scritti, ma vorrei soffermarmi sull'idea semplicemente geniale di questo grande autore. Ci pensate che in un periodo in cui tutti credevano (e lo si fa ancora) che fantascienza facesse rima solo con astronavi e nuovi mondi, lui invece ha pensato ad un viaggio all'interno del corpo umano?
Bè ora ditemi che Asimov non era un vero e proprio genio! :D

Avatar utente
jormungaard
Editorialista
Messaggi: 1189
Iscritto il: 14/12/2007, 8:28
Località: punto di Lagrange L3
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2015 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da jormungaard » 21/10/2011, 15:17

Vi propongo un brevissimo racconto di Asimov, datato 1957, già postato su Nuovi Autori Science Fiction.

RAZZA DI DEFICIENTI
Naron, dell'antichissima razza di Rigel, era il quarto della sua stirpe che
teneva i registri galattici.
Aveva un libro grande, con l'elenco delle innumerevoli razze di tutte le
galassie che avevano sviluppato una forma d'intelligenza, e quello, notevolmente
piu' piccolo, nel quale erano registrate tutte le razze che, raggiungendo la
maturita', venivano giudicate adatte a far parte della Federazione Galattica.
Nel registro grande erano stati cancellati molti nomi: erano quelli di
popoli che, per una ragione o per l'altra, erano scomparsi. Sfortuna, difetti
biochimici o biofisici, squilibri sociali avevano preteso il loro pedaggio. In
compenso, nessuna annotazione era mai stata cancellata dal libro piccolo.
Naron, grande e incredibilmente vecchio, guardo' il messaggiero che si stava
avvicinando.
"Naron!" disse il messaggero. "Immenso e Unico!"
"Va bene, va bene, cosa c'e'? Lascia perdere il cerimoniale."
"Un altro insieme di organismi ha raggiunto la maturita'."
"Benone! Benone! Vengono su svelti, adesso. Non passa un anno senza che ne
salti fuori uno nuovo. Chi sono?"
Il messaggero diede il numero di codice della galassia e le coordinate del
pianeta al suo interno.
"Uhm, si'" disse Naron, "conosco quel mondo."
E con la sua fluente scrittura prese nota sul primo libro, poi trasferi' il
nome sul secondo, servendosi, come di consueto, del nome con cui quel pianeta
era conosciuto dalla maggior parte dei suoi abitanti.
Scrisse: <<Terra>>.
"Queste nuove creature" disse poi, "detengono un bel primato. Nessun altro
organismo e' passato dalla semplice intelligenza alla maturita' in un tempo
tanto breve. Spero che non ci siano errori."
"Nessun errore, signore" disse il messaggero.
"Hanno scoperto l'energia termonucleare, no?"
"Certamente, signore."
"Benissimo, questo e' il criterio di scelta."
Naron ridacchio' soddisfatto.
"E molto presto le loro navi entreranno in contatto con la Federazione."
"Per ora, Immenso e Unico" disse con una certa riluttanza il messaggero,
"gli osservatori riferiscono che non hanno ancora tentato le vie dello spazio."
Naron era stupefatto. "Proprio per niente? Non hanno nemmeno una stazione
spaziale?"
"Non ancora, signore."
"Ma se hanno scoperto l'energia atomica, dove eseguono le loro prove, le
esplosioni sperimentali?"
"Sul loro pianeta, signore."
Naron si drizzo' in tutti i suoi sei metri di altezza e tuono':
"Sul loro pianeta?"
"Si', signore."
Lentamente Naron prese la penna e traccio' una linea sull'ultima aggiunta
del libro piccolo. Era un atto senza precedenti, ma Naron era molto, molto
saggio e poteva vedere l'inevitabile meglio di chiunque nelle galassie.
"Razza di deficienti!" borbotto'.
Immagine

Avatar utente
Feffone
Apprendista
Messaggi: 136
Iscritto il: 07/12/2010, 0:41
Località: Chiaravalle (AN)
Contatta:

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Feffone » 21/10/2011, 16:04

Cordelia ha scritto: Bè ora ditemi che Asimov non era un vero e proprio genio! :D
Asimov ERA un vero e proprio genio!!! ;)
Fin'ora ho letto "soltanto" Abissi d'acciaio, Il sole nudo, I robot dell'alba, qualche racconto e tutto il ciclo della fondazione (prequel e sequel compresi che, ahime, erano parecchio inferiori alla trilogia originale) ma ce ne sono tanti altri!!!
https://cinemaecartastampata.blogspot.com/" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Feffone
Apprendista
Messaggi: 136
Iscritto il: 07/12/2010, 0:41
Località: Chiaravalle (AN)
Contatta:

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Feffone » 21/10/2011, 16:07

Jormungaard che dire...
In poche righe sono condensate parole di grande saggezza.
https://cinemaecartastampata.blogspot.com/" onclick="window.open(this.href);return false;

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Cordelia » 21/10/2011, 18:00

@ Jormungaard,

questo brano non lo conoscevo e mi è piaciuto moltissimo. Quindi grazie per avermelo fatto leggere.
Devo ritrovare un racconto (magari voi lo conoscete) che lessi in inglese (era nel mio libro di inglese delle medie) in cui si parlava di una macchina incredibile che permetteva di seguire una storia immaginandola ognuno con alcune caratteristiche personali che poteva essere lasciata quando si smetteva di pensarci e riprenderla nel preciso punto in cui la si era abbandonata... Come al solito Asimov aveva questa bellissima mania del colpo di scena finale per cui il nome della macchina tanto prodigiosa veniva svelato solo alla fine del racconto. Non voglio svelare la battuta finale per chi non l'avesse letto, ma se qualcuno di voi avesse riconosciuto il brano (nonostante le mie spiegazioni non troppo chiare) mi piacerebbe tanto che me lo segnalaste perchè mi piacerebbe tanto rileggerlo.

Avatar utente
Feffone
Apprendista
Messaggi: 136
Iscritto il: 07/12/2010, 0:41
Località: Chiaravalle (AN)
Contatta:

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Feffone » 21/10/2011, 18:37

Sto dando un'occhiata nei libri dei racconti di mio padre (Se non ha tutti quelli di Asimov poco ci manca)La storia mi ricorda qualcosa quindi magari rileggendo il titolo mi ritorna in mente.
Intanto ti consiglio un altro racconto di Asimov:"Cade la notte" Mi ricordo che lo lessi tanti anni fa e da allora mi è rimasto sempre in mente. Molto molto bello.
https://cinemaecartastampata.blogspot.com/" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8831
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 21/10/2011, 18:45

Cordelia ha scritto: (era nel mio libro di inglese delle medie)
Che onore avete avuto!
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Cordelia » 21/10/2011, 19:04

Era un libro di inglese come non ne fanno più della Garzanti. Tutte le regole scritte bene, ogni lezione che introduceva un modo verbale ecc. insomma di quei libri che spiegano così bene come non se ne fanno più. Purtroppo la storia la lessi forse solo io perchè la prof seguiva passo passo le lezioni del libro mentre il brano era proprio nelle ultime pagine. Me ne accorsi per caso perchè mi andò l'occhio sul nome di Asimov che già allora era il mio scrittore preferito.
Negli anni a seguire ho letto di tutto e di più, di ogni genere anche, ma il mio grande amore è rimasto la Fantascienza e con lui il grandissimo Asimov cui spesso mi ispiro. Sempre, se la storia lo permette, nei miei racconti c'è un colpo di scena alla Asimov (lo chiamo così ma di certo non sono brava come lui e cerco solo vanamente di imitarlo, ahimè!).

Grazie Feffone. Cercherò di certo "Cade la notte" e lo leggerò.

Avatar utente
jormungaard
Editorialista
Messaggi: 1189
Iscritto il: 14/12/2007, 8:28
Località: punto di Lagrange L3
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2015 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da jormungaard » 21/10/2011, 19:21

Cade la notte, titolo originale Nightfall è un racconto di Asimov del 1941 che poi è stato ripreso nel 1990 e scritto a quattro mani con R. Silverberg con il titolo Notturno.
E' uno dei miei preferiti.

Il racconto nacque leggendo questa citazione:
« Se le stelle apparissero una sola notte ogni mille anni, come gli uomini potrebbero credere e adorare, e serbare per molte generazioni la rimembranza della città di Dio? »
(Ralph Waldo Emerson)
Immagine

Cordelia
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 02/08/2011, 15:26

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2011 (profili visti)
10° dal 2011 (recensori)
dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2012 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Cordelia » 21/10/2011, 21:28

Trovato e letto!
In realtà l'avevo già letto ma molti molti anni fa.
Grazie per avermi dato di nuovo l'opportunità di rileggerlo e di essere potuta così rientrare nella magia del mondo di Asimov.
Un mondo pieno di emozioni in cui si sente pathos e angoscia per l'oscurità in cui entrerà un mondo illuminato di solito da ben 6 soli.

Bè visto che siamo in tema: buona serata e buona notte (fra un po') a tutti! :-D

PS Tantissimi anni fa ho letto anche "Notturno". Molto bello anche quello.

Avatar utente
Recenso
Necrologista
Messaggi: 211
Iscritto il: 14/09/2011, 12:59
Località: Provincia di Napoli
Contatta:

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Recenso » 21/10/2011, 21:36

Notturno è un capolavoro, finale stupendo
Immagine
La mia vetrina autore: https://www.braviautori.com/vetrine/recenso/
Recensioni à Go Go: https://www.recensioniagogo.com
E adesso parlo io!: https://valeriabarbera.wordpress.com

Digital Foolish - Dementi Digitali: https://www.digitalfoolish.com

Avatar utente
Roberto Guarnieri
Apprendista
Messaggi: 193
Iscritto il: 17/10/2010, 16:25
Località: Civitanova Marche

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2010
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Roberto Guarnieri » 21/10/2011, 21:49

Ricordo una intervista dello stesso Asimov in cui raccontava che se qualcuno, quando iniziò a scrivere Notturno, gli avesse sussurrato che stava per scrivere il più bel racconto di fantascienza della storia, probabilmente non sarebbe riuscito a battere nemmeno una riga.
"ed egli aveva visitato Tilmun e comprendeva le lingue di prima del Diluvio" l'epopea di Gilgamesh, 3.100 A.C. circa

Immagine

Avatar utente
Feffone
Apprendista
Messaggi: 136
Iscritto il: 07/12/2010, 0:41
Località: Chiaravalle (AN)
Contatta:

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Feffone » 21/10/2011, 22:39

jormungaard ha scritto:Cade la notte, titolo originale Nightfall è un racconto di Asimov del 1941 che poi è stato ripreso nel 1990 e scritto a quattro mani con R. Silverberg con il titolo Notturno.

(Ralph Waldo Emerson)
Ma le due versioni sono molto diverse tra loro? Comunque io credo di aver letto la prima perchè, anche se il libro è stato stampato dopo il 90, il titolo è quello vecchio.
In ogni caso... CAPOLAVORO
https://cinemaecartastampata.blogspot.com/" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
jormungaard
Editorialista
Messaggi: 1189
Iscritto il: 14/12/2007, 8:28
Località: punto di Lagrange L3
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2015 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da jormungaard » 24/10/2011, 10:08

A quanto pare di "Nightfall" hanno realizzato nel 1988 anche un film.

http://www.youtube.com/watch?v=ly25fD8f2JY" onclick="window.open(this.href);return false;
Immagine

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8831
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 24/10/2011, 11:53

:shock:
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Recenso
Necrologista
Messaggi: 211
Iscritto il: 14/09/2011, 12:59
Località: Provincia di Napoli
Contatta:

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Recenso » 24/10/2011, 17:05

Il trailer mi ha fatto pensare a Buck Rogers (il telefilm) misto a Guerre Stellari. Poi ho trovato una recensione su IMDB credo che il sunto sia racchiuso in questa frase
it was a complete sodomization of the wonderful Asimov story
Immagine
La mia vetrina autore: https://www.braviautori.com/vetrine/recenso/
Recensioni à Go Go: https://www.recensioniagogo.com
E adesso parlo io!: https://valeriabarbera.wordpress.com

Digital Foolish - Dementi Digitali: https://www.digitalfoolish.com

Avatar utente
Feffone
Apprendista
Messaggi: 136
Iscritto il: 07/12/2010, 0:41
Località: Chiaravalle (AN)
Contatta:

Re: isaacasimov.it

Messaggio da leggere da Feffone » 24/10/2011, 17:14

Dal trailer che ho visto mi sembra il commento più appropriato.
https://cinemaecartastampata.blogspot.com/" onclick="window.open(this.href);return false;

Rispondi

Torna a “Letteratura Fantasy e Sci-fi”



Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Le radici del Terrore

Le radici del Terrore

Antologia di opere ispirate agli scritti e all'universo lovecraftiano

Questa antologia nasce dalla sinergia tra le associazioni culturali BraviAutori ed Electric Sheep Comics con lo scopo di rendere omaggio alle opere e all'universo immaginifico di Howard Phillips Lovecraft. Le ventitrì opere selezionate hanno come riferimento la narrativa "lovecraftiana" incentrata sui racconti del ciclo di Cthulhu, già fonte di ispirazione non solo per scrittori affermati come Stephen King, ma anche in produzioni cinematografiche, musicali e fumettistiche. Il motivo di tanto successo è da ricercare in quell'universo incredibile e "indicibile", fatto di personaggi e creature che trascendono il Tempo e sono una rappresentazione dell'Essere umano e delle paure che lo circondano: l'ignoto e l'infinito, entrambi letti come metafore dell'inconscio.
A cura di Massimo Baglione e Roberto Napolitano.
Copertina di Gino Andrea Carosini.

Contiene opere di: Silvano Calligari, Enrico Teodorani, Rona, Lellinux, Marcello Colombo, Sonja Radaelli, Pasquale Aversano, Adrio the boss, Benedetta Melandri, Roberta Lilliu, Umberto Pasqui, Eliseo Palumbo, Carmine Cantile, Andrea Casella, Elena Giannottu, Andrea Teodorani, Sandra Ludovici, Eva Bassa, Angela Catalini, Francesca Di Silvio, Anna Rita Foschini, Antonella Cavallo, Arianna Restelli.
Special guests: gli illustratori americani e spagnolo Harry O. Morris, Joe Vigil and Enrique Badìa Romero.
Vedi ANTEPRIMA (2,02 MB scaricato 163 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
(credito insufficiente per lo scaricamento diretto dal nostro sito. Clicca qui per info.)
Non spingete quel bottone

Non spingete quel bottone

antologia di racconti sull'ascensore

Hai mai pensato a cosa potrebbe accadere quando decidi di mettere piede in un ascensore? Hai immaginato per un attimo a un incontro fatale tra le fredde braccia della sua cabina? Hai temuto, per un solo istante, di rimanervi chiuso a causa di un imponderabile guasto? E se dietro a quel guasto ci fosse qualcosa o qualcuno?
Trentuno autori di questa antologia dedicata all\'ascensore, ideata e curata da Lorenzo Pompeo in collaborazione col sito BraviAutori.it, hanno provato a dare una risposta a queste domande.
A cura di Lorenzo Pompeo
Introduzione dell\'antropologo Vincenzo Bitti.
Illustrazioni interne di Furio Bomben e AA.VV.
Copertina di Roberta Guardascione.

Contiene opere di: Vincenzo Bitti, Luigi Dinardo, Beatrice Traversin, Paul Olden, Lodovico Ferrari, Maria Stella Rossi, Enrico Arlandini, Federico Pergolini, Emanuele Crocetti, Roberto Guarnieri, Andrea Leonelli, Tullio Aragona, Luigi Bonaro, Umberto Pasqui, Antonella Provenzano, Davide Manenti, Mara Bomben, Marco Montozzi, Stefano D'Angelo, Amos Manuel Laurent, Daniela Piccoli, Marco Vecchi, Claudio Lei, Luca Carmelo Carpita, Veronica Di Geronimo, Riccardo Sartori, Andrea Andolfatto, Armando d'Amaro, Concita Imperatrice, Severino Forini, Eliseo Palumbo, Diego Cocco, Roberta Eman.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (2,58 MB scaricato 426 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Intellinfinito (un passo avanti)

Intellinfinito (un passo avanti)

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Questo libro è il seguito di "Un passo indietro". Come il primo, è autoconclusivo.
"Esistevano davvero, gli dèi. Ma non erano dèi. Non lo erano stati per un'oscura volontà divina, ma lo erano semplicemente diventati mediante un'accanita volontà terrena di sopravvivenza".
L'Evoluzione umana (e non) come non l'avete mai immaginata.
Un romanzo postumano e transumano che vi mostrerà un futuro che forse non tarderà a divenire.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (206,96 KB scaricato 54 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
(credito insufficiente per lo scaricamento diretto dal nostro sito. Clicca qui per info.)
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.



Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 50

La Gara 50 - La Verità

(gennaio 2015, 24 pagine, 2,01 MB)

Autori partecipanti: Ser Stefano, Patrizia Chini, Nunzio Campanelli, Nembo13, Mastronxo, Michele, Eliseo Palumbo,
a cura di Cladinoro.
Scarica questo testo in formato PDF (2,01 MB) - scaricato 87 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2016

Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2016 - (in bianco e nero)

(edizione 2016, 5,44 MB)

Autori partecipanti: (vedi sopra),
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (5,44 MB) - scaricato 77 volte..
La Gara 59

La Gara 59 - Siamo come ci vedono o come ci vediamo noi?

(giugno/luglio 2016, 35 pagine, 1,73 MB)

Autori partecipanti: Lodovico, Nunzio Campanelli, Massimo Tivoli, Carlocelenza, Stefania Di Giannantonio, Mirtalastrega, Skyla74, Patrizia Chini, Gabriele Ludovici, Giorgio Leone,
a cura di Alberto Tivoli.
Scarica questo testo in formato PDF (1,73 MB) - scaricato 130 volte.
oppure in formato EPUB (583,49 KB) (vedi anteprima) - scaricato 120 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.