Sotto un cielo d'ebano e lucciole

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'estate 2019.

Sondaggio

Sondaggio concluso il 22/09/2019, 0:00

1 - non mi piace affatto
0
Nessun voto
2 - mi piace pochino
3
21%
3 - si lascia leggere
4
29%
4 - è bello
5
36%
5 - mi piace tantissimo
2
14%
 
Voti totali: 14

Avatar utente
Slifer
Foglio bianco
Messaggi: 3
Iscritto il: 02/03/2019, 18:28

Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (profili visti)
dal 2019 (autori prolifici)
attività: ymw ymw ymw

Sotto un cielo d'ebano e lucciole

Messaggio da leggere da Slifer » 08/09/2019, 12:54

Sollevo lo sguardo al cielo e vedo una distesa infinita di nero, punteggiata di briciole luminose.
Siamo fuori città, lontano dai lampioni e dalle luci dei locali che normalmente impediscono di contemplare gli astri. Intorno a noi c’è solo un silenzio interrotto a intermittenza dal frinire dei grilli o dal fruscio delle fronde.
Il disco lunare splende in mezzo al cielo. La sua pallida luce argentea s’irradia nel vuoto. Osservandola meglio capisco perché gli orientali parlino del coniglio della Luna: la disposizione delle macchie più scure rispetto alla superficie più chiara crea effettivamente la sagoma di un roditore.
“Domani parto” mi dice Eleonora.
Continuo a guardare sopra di me, ma le rispondo: “Continuare a ripeterlo non lo renderà meno piacevole, lo sai”
C’è della mestizia nella sua voce, quando ammette: “Sì, lo so”
Con un po’ di attenzione si può risalire di costellazione in costellazione fino a individuare Perseo e Andromeda. Secondo il mito erano marito e moglie, lui la salvò dalle grinfie di un mostro marino e la sposò. Adesso stanno per l’eternità nel cielo, insieme, indivisibili. Come vorrei che potesse essere così per tutti. A cominciare da me.
“Senti, Eleonora” mi faccio forza “C’è una cosa che devo dirti”
“Dimmi”
Distolgo lo sguardo dal cielo d’ebano, cerco gli occhi di lei. Belli, azzurri, grandi e pieni di vita. Riesco a vederli persino in quell’oscurità a malapena rischiarata dalle luci del cielo.
“Io…”
Vorrei poterle dire che la amo. Potrebbe rifiutarmi, lo so che ha sempre preferito altri tipi di ragazzi, ma ci tengo che lo sappia prima di partire, forse per sempre. Certo, oggigiorno ci sono i cellulari, internet, le mail, Whatsapp, potremmo sempre tenerci in contatto; ma ho già perso di vista tanti vecchi amici di liceo andati a studiare fuori, so già che perderò anche lei. Quindi ci tengo che parta sapendo la verità.
“Io…”
Esito.
Il verso solitario di una civetta rompe il silenzio.
“No, niente. Spero ti troverai bene a New York”
Distolgo lo sguardo da quei begli occhi azzurri e torno a fissare il cielo, immobile nella sua eternità. E mi ritrovo a invidiare le stelle, che vivono così beate, senza le preoccupazioni e le angosce di noi mortali.
Ultima modifica di Slifer il 08/09/2019, 18:12, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Carol Bi
Foglio bianco
Messaggi: 38
Iscritto il: 01/11/2018, 10:43

Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2018 (recensori)
attività: ymw ymw ymw

Commento

Messaggio da leggere da Carol Bi » 08/09/2019, 15:40

Molto bello. Non ho faticato ad immaginare il paesaggio, il contesto, i silenzi e i suoni della notte. Purtroppo la vita è fatta di cose non dette e, di conseguenza, di rimpianti per non averle mai dette, immaginando come sarebbe stata la nostra vita se, invece, ci fossimo espressi. Questo racconto mi ha trasmesso molte emozioni. Bersaglio centrato!

Avatar utente
Marco Daniele
Pubblicista
Messaggi: 80
Iscritto il: 03/03/2019, 15:32
Località: Taranto
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (recensiti)
dal 2019 (autori prolifici)
dal 2018 (recensori)
dal 2018 (profili visti)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Marco Daniele » 08/09/2019, 20:22

Racconto breve, asciutto, forse anche troppo, però trovo che quest'aridità non sia necessariamente un problema. Non c'è bisogno di conoscere tutti i retroscena dei due personaggi, il loro background, il loro rapporto nei minimi dettagli, per quale motivo lei parte e via dicendo. Però mi sembra che ancora una volta tu dia il meglio nelle descrizioni, molto poetiche e, stavolta, meno ingombranti del racconto nella precedente gara.
Immagine

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine


Immagine

Selene Barblan
Pubblicista
Messaggi: 96
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2016 (recensori)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan » 09/09/2019, 7:29

Il racconto mi piace, soprattutto nella prima parte, molto evocativa: permette al lettore di vedere con gli occhi del protagonista ed essere interrotti assieme a lui dal brusco ritorno alla realtà quando Eleonora parla. Trovo sia ben scritto, i dialoghi sono credibili. Mi convince meno il dialogo interno del protagonista, forse mi piacerebbe di più se maggiormente poetico, come l’inizio della storia, gusti personali.

Stefyp
Foglio bianco
Messaggi: 38
Iscritto il: 26/07/2019, 18:48

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Commento

Messaggio da leggere da Stefyp » 09/09/2019, 18:34

Mi spiace ma questo racconto non mi ha convinto. C'erano gli elementi perchè spiccasse il volto ma non l'ha fatto, a mio parere. Bella la descrizione del luogo e del momento, meno il dialogo e la conclusione. Va bene che lui non riesca a dirle quello che vorrebbe, capita la maggior parte delle volte, ma mi è mancato qualcosa che lo rendesse unico e irripetibile, come dovrebbero essere di solito le storie d'amore anche quelle mancate.

Laura Traverso
Necrologista
Messaggi: 222
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Alcune sue statistiche:

posizione nel Club recensori: cdr: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Laura Traverso » 09/09/2019, 20:28

A me questo racconto breve è piaciuto. In poche righe l'autore è riuscito a racchiudere molte umane realtà: compresa quella di non riuscire a dialogare, o meglio ad esternare i propri sentimenti, e perdersi così delle occasioni che forse potrebbero cambiare, in meglio, la vita. Lui contempla il cielo notturno e immagina di poter vedere Andromeda e Perseo, uniti per sempre da un eterno amore, ciò fa ben sperare... Ma poi si resta un po' delusi perché, nonostante tutto, parla d'altro, non del suo amore. Peccato!

Angelo Ciola
Pubblicista
Messaggi: 93
Iscritto il: 04/01/2019, 11:58
Località: Borgo Valsugana (TN)
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (autori prolifici)
dal 2019 (recensiti)
dal 2018 (profili visti)
dal 2018 (recensori)
posizione nel Club recensori: cdr: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Angelo Ciola » 09/09/2019, 21:25

Racconto molto breve, che in poche righe descrivere una partenza durante la quale i protagonisti, come spesso succede, non riescono ad esprimere i loro sentimenti. Il racconto non mi ha entusiasmato ma, forse, solo perché è molto lontano dai miei gusti.
www.ciola.it
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine
Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine
Intervista: https://www.braviautori.com/forum/viewt ... =76&t=5455

Avatar utente
Roberto Bonfanti
Necrologista
Messaggi: 264
Iscritto il: 13/10/2013, 12:58
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

posizione nel Club recensori: cdr: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Bonfanti » 09/09/2019, 23:28

Bella e poetica la descrizione della notte, degli astri e della luna, crea un’atmosfera magica che poi si perde un po' nella riflessione prima dell’ultimo augurio; mi sembra che riporti il tutto a un livello fin troppo prosaico. Anche perché dici due volte che ci tieni a farle sapere che l’ami, prima che parta, e poi… Cioè, capisco l’intento di lasciare irrisolta la dichiarazione e lo trovo anche romantico, ma quel passaggio non mi sembra risolto in maniera coerente. In fondo, se Eleonora era lì, con te (parlo del protagonista, ovviamente) a contemplare le stelle, forse qualcosa doveva averlo intuito, no?

Avatar utente
Isabella Galeotti
Necrologista
Messaggi: 257
Iscritto il: 29/12/2011, 18:08
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2012 (profili visti)
dal 2011 (recensori)
10° dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2018 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Isabella Galeotti » 09/09/2019, 23:45

È la prima volta che ti leggo, e questo raccontino non mi ha lasciato molto. Si poteva sviluppare meglio la storia, capire meglio i profili dei personaggi, e comprendere perchè erano arrivati fino a lì senza dirsi ancora che si amavano. Come si chiama il lui, quello che decante le stelle, che ne racconta alcune storie?
Immagine

Teseo Tesei
Pubblicista
Messaggi: 96
Iscritto il: 03/02/2019, 19:35

Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
10° dal 2019 (autori prolifici)
10° dal 2019 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Commento

Messaggio da leggere da Teseo Tesei » 14/09/2019, 12:56

Un soggetto insicuro, incerto, perplesso, esitante, titubante e decisamente irresoluto non riesce a dichiarare ad Eleonora il suo amore.
Lei, che esplicitamente soffre di questa situazione, rassegnata, decide di continuare a soffrirne.
Così neppure lei muove un dito per incoraggiarlo o facilitare questo dichiararsi.
Riassumendo: Una buona descrizione del festival degli incerti tentennanti e dubbiosi.

In conclusione: i due sono destinati a seguire strade diverse.
Cosa che puntualmente si verifica.

A salvare i novelli virtuali, e completamente sconnessi dalla realtà, Perseo ed Andromeda deve scomodarsi nientemeno di Atena, la dea greca della sapienza, rappresentata dalla civetta che sussurra loro: "Cari ragazzi se neppure in questo istante ce la fate è bene che sia il fato ad agire".
Magari quando ognuno troverà la sua Andromeda o il suo Perseo, forse allora quei due troveranno pure quelle parole che oggi proprio sembra non vogliano uscire dai loro cuori. :-D
Le stelle brillano soltanto in notte oscura.
https://www.youtube.com/watch?v=HTRHL3yEcVk

Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine
Immagine

Rispondi

Torna a “Gara d'estate, 2019”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 58 - A volte ritornano

La Gara 58 - A volte ritornano

(marzo/aprile 2016, 18 pagine, 500,19 KB)

Autori partecipanti: Giorgio Leone, Patrizia Chini, Nunzio Campanelli, Laura Chi, Alberto Tivoli, Annamaria Vernuccio,
a cura di Lodovico.
Scarica questo testo in formato PDF (500,19 KB) - scaricato 27 volte.
oppure in formato EPUB (1,03 MB) (vedi anteprima) - scaricato 32 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 64 - L'amore e le sue sfumature

La Gara 64 - L'amore e le sue sfumature

(maggio/giugno 2017, 45 pagine, 924,70 KB)

Autori partecipanti: Ida Dainese, Lodovico, Ser Stefano, Alberto Tivoli, Mirtalastrega, Fabrizio Bonati, Mastronxo, Daniele Missiroli, Angela Catalini, Skyla74, Angelo Manarola, Patrizia Chini, David Cintolesi, Manuel Crispo,
a cura di Massimo Tivoli.
Scarica questo testo in formato PDF (924,70 KB) - scaricato 73 volte.
oppure in formato EPUB (826,28 KB) (vedi anteprima) - scaricato 48 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 40 - La musica è letteratura

La Gara 40 - La musica è letteratura

(agosto 2013, 50 pagine, 1,14 MB)

Autori partecipanti: 2013Federica, Angelo Manarola, Nunzio Campanelli, Lodovico, LeggEri, Anto Pigy, Mastronxo, Desiree Ferrarese, Rovignon, Polly Russell, Lorella15, Monica Porta may bee, Nozomi, Freecora, Kaipirissima, Filippo19,
A cura di Antonella Pighin.
Scarica questo testo in formato PDF (1,14 MB) - scaricato 163 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


BReVI AUTORI - volume 1

BReVI AUTORI - volume 1

collana antologica multigenere di racconti brevi

BReVI AUTORI è una collana di libri multigenere, ad ampio spettro letterario. I quasi cento brevi racconti pubblicati in ogni volume sono suddivisi usando il seguente schema ternario:

Fantascienza + Fantasy + Horror
Noir + Drammatico + Psicologico
Rosa + Erotico + Narrativa generale

La brevità va a pari passo con la modernità, basti pensare all'estrema sintesi dei messaggini telefonici o a quelli usati in internet da talune piattaforme sociali per l'interazione tra utenti. La pubblicità stessa ha fatto della brevità la sua arma più vincente, tentando (e spesso riuscendo) in pochi attimi di convincerci, di emozionarci e di farci sognare.
Ma gli estremismi non ci piacciono. Il nostro concetto di brevità è un po' più elastico di un SMS o di un aforisma: è un racconto scritto con cura in appena 2500 battute (sì, spazi inclusi).
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Fausto Scatoli. Giorgio Leone, Annamaria Vernuccio, Luca Franceschini, Alphaorg, Daniel Carrubba, Francesco Gallina, Serena Barsottelli, Alberto Tivoli, Giuseppe C. Budetta, Luca Volpi, Teresa Regna, Brenda Bonomelli, Liliana Tuozzo, Daniela Rossi, Tania Mignani, Enrico Teodorani, Francesca Paolucci, Umberto Pasqui, Ida Dainese, Marco Bertoli, Eliseo Palumbo, Francesco Zanni Bertelli, Isabella Galeotti, Sandra Ludovici, Thomas M. Pitt, Stefania Fiorin, Cristina Giuntini, Giuseppe Gallato, Marco Vecchi, Maria Lipartiti, Roberta Eman, Lucia Amorosi, Salvatore Di Sante, Valentina Iuvara, Renzo Maltoni, Andrea Casella.
Vedi ANTEPRIMA (338,52 KB scaricato 115 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
BReVI AUTORI - volume 2

BReVI AUTORI - volume 2

collana antologica multigenere di racconti brevi

BReVI AUTORI è una collana di libri multigenere, ad ampio spettro letterario. I quasi cento brevi racconti pubblicati in ogni volume sono suddivisi usando il seguente schema ternario:

Fantascienza + Fantasy + Horror
Noir + Drammatico + Psicologico
Rosa + Erotico + Narrativa generale

La brevità va a pari passo con la modernità, basti pensare all'estrema sintesi dei messaggini telefonici o a quelli usati in internet da talune piattaforme sociali per l'interazione tra utenti. La pubblicità stessa ha fatto della brevità la sua arma più vincente, tentando (e spesso riuscendo) in pochi attimi di convincerci, di emozionarci e di farci sognare.
Ma gli estremismi non ci piacciono. Il nostro concetto di brevità è un po' più elastico di un SMS o di un aforisma: è un racconto scritto con cura in appena 2500 battute (sì, spazi inclusi).
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Ida Dainese, Daniele Missiroli, Fausto Scatoli, Angela Di Salvo, Francesco Gallina, Thomas M. Pitt, Milena Contini, Massimo Tivoli, Franca Scapellato, Vittorio Del Ponte, Enrico Teodorani, Umberto Pasqui, Selene Barblan, Antonella Jacoli, Renzo Maltoni, Giuseppe Gallato, Mirta D, Fabio Maltese, Francesca Paolucci, Marco Bertoli, Maria Rosaria Del Ciello, Alberto Tivoli, Debora Aprile, Giorgio Leone, Luca Valmont, Letteria Tomasello, Alberto Marcolli, Annamaria Vernuccio, Juri Zanin, Linda Fantoni, Federico Casadei, Giovanna Evangelista, Maria Elena Lorefice, Alessandro Faustini, Marilina Daniele, Francesco Zanni Bertelli, Annarita Petrino, Roberto Paradiso, Alessandro Dalla Lana, Laura Traverso, Antonio Mattera, Iunio Marcello Clementi, Federick Nowir, Sandra Ludovici.
Vedi ANTEPRIMA (177,17 KB scaricato 104 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
L'Animo spaziale

L'Animo spaziale

Tributo alla Space Opera

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
L'Animo Spaziale è un tributo alla space opera. Contiene una raccolta di racconti dell'autore Massimo Baglione, ambientati nella fantascienza spaziale. Un libro dove il concetto di fantascienza è quello classico, ispirato al Maestro Isaac Asimov. La trilogia de "L'Animo Spaziale" (Intrepida, Indomita e Impavida) è una storia ben raccontata con i giusti colpi di scena. Notevole la parentesi psicologica, in Indomita, che svela la complessa natura di Susan, elemento chiave dell'intera vicenda. "Intrepida", inoltre, ha vinto il primo premio nel concorso di letteratura fantascientifica "ApuliaCon 2006" (oggi "Giulio Verne"). I racconti brevi "Mr. Sgrultz", "La bottiglia di Sua Maestà" e "Noi, sorelle!" sono stati definiti dalla critica "piccoli capolavori di fantascienza da annoverare negli annali.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (155,92 KB scaricato 240 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.