Appuntamento al buio

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'inverno 2018/2019.

Sondaggio

Sondaggio concluso il 25/03/2019, 0:00

1 - non mi piace affatto
2
6%
2 - mi piace pochino
1
3%
3 - si lascia leggere
7
23%
4 - è bello
13
42%
5 - mi piace tantissimo
8
26%
 
Voti totali: 31

Avatar utente
Nunzio Campanelli
Apprendista
Messaggi: 188
Iscritto il: 18/12/2012, 12:34

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2013
diventa anche tu un sostenitore!

COMMENTO

Messaggio da leggere da Nunzio Campanelli » 11/01/2019, 17:40

Una "Dark Lady" di troppo per i miei gusti, nel senso che lo stereotipo abbondantemente inflazionato del vampiro che nell'attimo topico dell'abbandono sporge i canini per sottrarre il fluido vitale alla vittima designata a me non pare davvero un "coup de theatre", quanto piuttosto un adagiarsi su un genere che ha certamente conosciuto momenti migliori. Quindi, esplicitando, il racconto non mi è piaciuto molto, se non per la scrittura, alla quale dedico un plauso.
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Immagine

Avatar utente
Draper
Apprendista
Messaggi: 128
Iscritto il: 23/03/2015, 0:05

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Draper » 11/01/2019, 18:27

Francesca Facoetti ha scritto:
11/01/2019, 16:23
COMMENTO: non ho capito se è un vampiro, cmq particolare racconto nel senso che mi piace un pochino
Sì, lo è.
Immagine

Avatar utente
Draper
Apprendista
Messaggi: 128
Iscritto il: 23/03/2015, 0:05

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Draper » 11/01/2019, 18:38

Nunzio Campanelli ha scritto:
11/01/2019, 17:40
Una "Dark Lady" di troppo per i miei gusti, nel senso che lo stereotipo abbondantemente inflazionato del vampiro che nell'attimo topico dell'abbandono sporge i canini per sottrarre il fluido vitale alla vittima designata a me non pare davvero un "coup de theatre", quanto piuttosto un adagiarsi su un genere che ha certamente conosciuto momenti migliori. Quindi, esplicitando, il racconto non mi è piaciuto molto, se non per la scrittura, alla quale dedico un plauso.
Grazie per il tuo tempo e per la tua opinione, Nunzio. Il racconto in sé è stato più un esercizio a "darsi una regolata" che altro, a lavorare con un limite autoimposto, soprattutto in virtù del fatto che - come hai giustamente notato - il finale non è il massimo dell'originalità (ma sfido chiunque a essere originali, specie in questo campo). Per ovviare al problema ho quindi cercato di dare "altro" al lettore, di modo che, pur in presenza di un finale... chiamiamolo standard... si sentisse egualmente attirato dal testo. In ogni caso, grazie ancora per il commento e, soprattutto, per la sincerità. Alla prossima :D
Immagine

Stefano Giraldi Ceneda
Foglio bianco
Messaggi: 17
Iscritto il: 19/08/2017, 10:49

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2017 (recensori)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2019 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

commento

Messaggio da leggere da Stefano Giraldi Ceneda » 20/01/2019, 11:46

L’autore ha un dono: la capacità di sintetizzare (o, se preferiamo, quella di sviluppare) in poche righe uno spunto. L’idea madre è (e non lo dico con tono denigratorio) logora; l’abilità di Draper è consistita nel rivalutarla in un’ottica innovativa e con un’evoluzione insospettabile fino al suo svelamento finale. Prova eccellente.

Avatar utente
Draper
Apprendista
Messaggi: 128
Iscritto il: 23/03/2015, 0:05

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Draper » 20/01/2019, 18:04

Stefano Giraldi Ceneda ha scritto:
20/01/2019, 11:46
L’autore ha un dono: la capacità di sintetizzare (o, se preferiamo, quella di sviluppare) in poche righe uno spunto. L’idea madre è (e non lo dico con tono denigratorio) logora; l’abilità di Draper è consistita nel rivalutarla in un’ottica innovativa e con un’evoluzione insospettabile fino al suo svelamento finale. Prova eccellente.
Grazie per la considerazione, Stefano, e perdonami se sul tuo racconto - che ho apprezzato tantissimo - non ho lasciato alcun commento. E' la prima volta che mi capita di non farlo, ma proprio non avrei saputo cosa puntualizzare, in positivo o in negativo. L'ho trovato perfetto così com'era, e soprattutto intimo, data la tematica. Approfitto perciò di quest'occasione per dirti che mi farà molto piacere rileggerti nella prossima gara stagionale :D
Immagine

Avatar utente
Gabriele Ludovici
Pubblicista
Messaggi: 91
Iscritto il: 23/02/2015, 16:28
Località: Viterbo
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
10° dal 2015 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Gabriele Ludovici » 21/01/2019, 18:01

Non avevo intuito l'epilogo, il che sicuramente è un punto a favore del racconto che, nella sua brevità, comunque dipinge un quadro esauriente della situazione. Ritmo incalzante e personaggi caratterizzati, di sicuro non era facile nell'arco di così pochi caratteri :)

Avatar utente
Draper
Apprendista
Messaggi: 128
Iscritto il: 23/03/2015, 0:05

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Draper » 21/01/2019, 18:28

Grazie Gabriele, alla fine ci si deve provare sempre, anche davanti a storie che magari sembrano impossibili da buttare giù. Ci ribecchiamo presto sul tuo racconto ;)
Immagine

Avatar utente
Draper
Apprendista
Messaggi: 128
Iscritto il: 23/03/2015, 0:05

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Draper » 30/01/2019, 18:50

Grazie per essere passato, Sax. E soprattutto grazie per i consigli su come aggiustare il tiro, quelli più di tutto sono sempre i benvenuti. Al momento sto lavorando a qualcosa che,.guarda caso, penso si stia muovendo sulla base di mie considerazioni che sono molto vicine al tuo giudizio, oltre che per alcuni versi anche agli autori che hanno precedentemente commentato. Ti ringrazio anche per il bel voto, fra l'altro, neanche a farlo a posta è lo stesso che ho lasciato io. Alla prossima!
Immagine

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8775
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
dal 2007 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 31/01/2019, 10:28

Jazz Writer ha scritto:
31/01/2019, 10:18
spero che non sia obbligatorio farlo nello stesso momento del commento...
No, può essere dato in qualsiasi momento.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

AACiola
Foglio bianco
Messaggi: 39
Iscritto il: 04/01/2019, 11:58
Località: Borgo Valsugana (TN)
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2019 (recensiti)
dal 2019 (recensori)
dal 2019 (autori prolifici)
dal 2019 (profili visti)
posizione nel Club recensori: cdr: *
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da AACiola » 31/01/2019, 13:00

Tema del racconto sfruttato molte volte e spesso prevedibile ma comunque ben impostato dall'autore e scritto in modo scorrevole. Dialoghi plausibili e scrittura chiara e elegante. Naturalmente in un racconto molto breve l'importante è soprattutto l'idea che sebbene già usata viene comunque proposta in modo piacevole.
Angelo Antonio Ciola
www.ciola.it
Immagine

Avatar utente
Draper
Apprendista
Messaggi: 128
Iscritto il: 23/03/2015, 0:05

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Draper » 31/01/2019, 13:13

AACiola ha scritto:
31/01/2019, 13:00
Tema del racconto sfruttato molte volte e spesso prevedibile ma comunque ben impostato dall'autore e scritto in modo scorrevole. Dialoghi plausibili e scrittura chiara e elegante. Naturalmente in un racconto molto breve l'importante è soprattutto l'idea che sebbene già usata viene comunque proposta in modo piacevole.
Grazie mille :D io spesso cerco di lavorare proprio su temi inflazionati - o figure - per vedere se riesco a caverne fuori qualcosa in più. Magari questa volta non mi è riuscito benissimo, ma mi fa piacere leggere i vostri commenti e capire che c'è tanto da fare e migliorare ancora.
Immagine

Teseo Tesei
Foglio bianco
Messaggi: 21
Iscritto il: 03/02/2019, 19:35

Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2019 (profili visti)
dal 2019 (autori prolifici)
attività: ymw ymw ymw

Commento

Messaggio da leggere da Teseo Tesei » 04/02/2019, 11:44

Appuntamento al buio, titolo azzeccato nel contesto descritto.
Un’anima corrotta e ferina tende una trappola alla sua vittima, per cibarsene e così poter continuare il suo miserabile errare eterno.

Divertente ed al contempo significativa la descrizione dell’anima che per metà svanisce e per metà guizza nell’occhio gemello. Anima priva di sentimento umano positivo, sottomessa, ai suoi meri bisogni carnali e alla sua indole opportunistica, calcolatrice ed egoista.
Meno chiara la descrizione delle cicatrici presenti sul braccio di Moira, questo aspetto inserisce nel racconto un mistero che incuriosisce e sarebbe interessante scoprire a posteriori con l’aiuto dell’autore.
Altrettanto divertente il finale dove lo sprovveduto ed ingenuo “predatore” barcollante si trasforma in preda.

La morale è chiarissima: Ogni simile cerca il suo simile ed alcune volte inganna il suo simile.
Sebbene la vittima possa essere stata attirata nella trappola, forse spinta, anche da un barlume di luce indotta da quel sentimento chiamato Amore. Spesso non scindibile o immediatamente riconoscibile da noi esseri umani, qualora misto ad un forte desiderio carnale o alla nostra indole interessata ed egoista. E’ più probabile che la vittima sia stata ingannata proprio da questa sua stessa debolezza.
Ogni essere umano ha una componente bestiale ed una spirituale.
E’bene che ognuna di queste componenti riesca a tenere a bada l’altra, così da raggiungere l'equilibrio che ci permette di distinguere proprio tra Amore ed opportunismo.
Diversamente non siamo troppo diversi dalla ammaliatrice Moira, anzi siamo ad essa molto simili.
Le stelle brillano soltanto in notte oscura.
https://www.youtube.com/watch?v=HTRHL3yEcVk

Avatar utente
Draper
Apprendista
Messaggi: 128
Iscritto il: 23/03/2015, 0:05

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Draper » 04/02/2019, 12:38

Teseo Tesei ha scritto:
04/02/2019, 11:44
Appuntamento al buio, titolo azzeccato nel contesto descritto.
Un’anima corrotta e ferina tende una trappola alla sua vittima, per cibarsene e così poter continuare il suo miserabile errare eterno.

Divertente ed al contempo significativa la descrizione dell’anima che per metà svanisce e per metà guizza nell’occhio gemello. Anima priva di sentimento umano positivo, sottomessa, ai suoi meri bisogni carnali e alla sua indole opportunistica, calcolatrice ed egoista.
Meno chiara la descrizione delle cicatrici presenti sul braccio di Moira, questo aspetto inserisce nel racconto un mistero che incuriosisce e sarebbe interessante scoprire a posteriori con l’aiuto dell’autore.
Altrettanto divertente il finale dove lo sprovveduto ed ingenuo “predatore” barcollante si trasforma in preda.

La morale è chiarissima: Ogni simile cerca il suo simile ed alcune volte inganna il suo simile.
Sebbene la vittima possa essere stata attirata nella trappola, forse spinta, anche da un barlume di luce indotta da quel sentimento chiamato Amore. Spesso non scindibile o immediatamente riconoscibile da noi esseri umani, qualora misto ad un forte desiderio carnale o alla nostra indole interessata ed egoista. E’ più probabile che la vittima sia stata ingannata proprio da questa sua stessa debolezza.
Ogni essere umano ha una componente bestiale ed una spirituale.
E’bene che ognuna di queste componenti riesca a tenere a bada l’altra, così da raggiungere l'equilibrio che ci permette di distinguere proprio tra Amore ed opportunismo.
Diversamente non siamo troppo diversi dalla ammaliatrice Moira, anzi siamo ad essa molto simili.
Buongiorno Teseo, e grazie per esserti fermato a leggermi (e leggerci). Mi fa innanzitutto piacere che il passo sugli occhi, lo specchio dell'anima, ti sia piaciuto. In sede di revisione sono stato tentato più volte di rimuoverlo, ma alla fine l'ho tenuto e forse è stato meglio così. Per quel che riguarda le cicatrici di Moira, ecco, quello fa parte di qualcosa che purtroppo ho preferito tralasciare perché minacciava la continuità della storia, ma è comunque un retroscena che nei miei appunti è rimasto. Essendo una creatura non-umana, Moira porta i segni di quanti - nei secoli - le hanno dato la caccia e ferita. Da vampira qual è, ha potuto curarsi meglio dei mortali, ma i segni del tempo le sono comunque rimasti addosso. In breve, le cicatrici stavano a simbolo di "antichità" sul corpo della ragazza, il passaggio di vari inquisitori e cacciatori di vampiri.

In ultimo, proprio per suggerire al lettore la sensazione che fosse l'uomo - e non la donna - a condurre il gioco, ho voluto demolire quella sicurezza proprio sul finale che, per quanto non eccezionalmente originale, doveva proprio sottolineare la fluidità del senso di "caccia". E a conferma di questo, sebbene non sia inserita nella versione postata qui ma solo sul pdf, il racconto si apre con un aforisma di Henry Cloud che recita: "Gli appuntamenti al buio ormai sono un safari - è solo questione di prendersi un trofeo".
Immagine

Avatar utente
Marco Daniele
Foglio bianco
Messaggi: 36
Iscritto il: 03/03/2019, 15:32
Località: Taranto
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

*
è tra i primi 10!
dal 2019 (recensiti)
dal 2019 (recensori)
dal 2019 (autori prolifici)
dal 2019 (profili visti)
È recensore del mese!
posizione nel Club recensori: cdr: *
attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Marco Daniele » 11/03/2019, 18:13

I vampiri oggigiorno sono inflazionati e trasformati in teenager in calore che sbrilluccicano al sole e fanno impazzire le ragazzine. Qui invece si torna al "cuore" della figura del vampiro: il predatore della notte, l'homme (o femme in questo caso) fatale e non il principe azzurro sognato da qualche adolescente. Devo essere sincero, leggendo il racconto all'inizio mi aspettavo sicuramente un colpo di scena, ma non avrei mai detto che la tipa fosse una succhiasangue, quindi oltre ad essere ben scritto c'è l'effetto sorpresa che non è poco ;-)
Immagine

Immagine

Avatar utente
Draper
Apprendista
Messaggi: 128
Iscritto il: 23/03/2015, 0:05

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Draper » 11/03/2019, 21:46

Grazie di essere passato, Marco. Molto del racconto punta proprio sull'inganno. Come qualcuno più navigato di me ha detto, il finale non è un colpo di teatro, è vero, ma quel che mi stava più a cuore era creare con pochissimo - e proprio partendo da premesse "comuni" e "sentimentali" - qualcosa che andasse al punto. Ci sono cose che non possiamo controllare e spesso quelle stesse cose o eventi spesso si presentano sotto fattezze innocue. E di lì basta poco perché i ruoli di preda e predatore si invertano. Anche per questo, per creare una certa illusione di controllo, ho voluto far apparire il personaggio maschile come leggermente più padrone della situazione. Ma si tratta appunto di un'illusione. :D
Immagine

Avatar utente
Fabrizio Bonati
Apprendista
Messaggi: 127
Iscritto il: 26/01/2017, 12:45
Località: Cavaglià (BI)

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Fabrizio Bonati » 15/03/2019, 13:56

Non apprezzo le storie di vampiri. Per quanto mi riguarda, Stoker ha scritto l’unica storia sui vampiri degna di nota. Detto ciò, il racconto è scritto bene, quando pensi che finisca tutto nel pecoreccio, spunta la vampira assassina. Quindi complimenti per l’organizzazione della storia e per la stesura.Purtroppo non riesco a dare un voto molto alto, se la storia non mi “dice” più di tanto, sono fatto così.

Avatar utente
Draper
Apprendista
Messaggi: 128
Iscritto il: 23/03/2015, 0:05

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
Sostenitore 2018
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Appuntamento al buio

Messaggio da leggere da Draper » 15/03/2019, 16:59

Grazie per il tuo tempo e per la risposta, Fabrizio. Mi spiace che non ti abbia detto più di tanto, ma se alla fine molto dipende dai tuoi gusti personali non è affatto un dramma, anzi. Penso che a parti inverse, magari davanti a un racconto erotico, avrei agito nello stesso modo. A presto!
Immagine

Rispondi

Torna a “Gara d'inverno, 2018/2019”



Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


L'Animo spaziale

L'Animo spaziale

Tributo alla Space Opera

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
L'Animo Spaziale è un tributo alla space opera. Contiene una raccolta di racconti dell'autore Massimo Baglione, ambientati nella fantascienza spaziale. Un libro dove il concetto di fantascienza è quello classico, ispirato al Maestro Isaac Asimov. La trilogia de "L'Animo Spaziale" (Intrepida, Indomita e Impavida) è una storia ben raccontata con i giusti colpi di scena. Notevole la parentesi psicologica, in Indomita, che svela la complessa natura di Susan, elemento chiave dell'intera vicenda. "Intrepida", inoltre, ha vinto il primo premio nel concorso di letteratura fantascientifica "ApuliaCon 2006" (oggi "Giulio Verne"). I racconti brevi "Mr. Sgrultz", "La bottiglia di Sua Maestà" e "Noi, sorelle!" sono stati definiti dalla critica "piccoli capolavori di fantascienza da annoverare negli annali.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (155,92 KB scaricato 234 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
(credito insufficiente per lo scaricamento diretto dal nostro sito. Clicca qui per info.)
Bagliori Cosmici

Bagliori Cosmici

la Poesia nella Fantascienza

Il sonetto "Aspettativa" di H. P. Lovecraft è stato il faro che ha guidato decine di autori nella composizioni delle loro poesie fantascientifiche pubblicate in questo libro. Scoprirete che quel faro ha condotto i nostri poeti in molteplici luoghi; ognuno degli autori ha infatti accettato e interpretato quel punto fermo tracciando la propria rotta verso confini inimmaginabili.
A cura di Alessandro Napolitano e Massimo Baglione.

Contiene opere di: Sandro Battisti, Meth Sambiase, Antonella Taravella, Tullio Aragona, Serena M. Barbacetto, Francesco Bellia, Gabriele Beltrame, Mara Bomben, Luigi Brasili, Antonio Ciervo, Iunio Marcello Clementi, Diego Cocco, Vittorio Cotronei, Lorenzo Crescentini, Lorenzo Davia, Angela Di Salvo, Bruno Elpis, Carla de Falco, Claudio Fallani, Marco Ferrari, Antonella Jacoli, Maurizio Landini, Andrea Leonelli, Paolo Leoni, Lia Lo Bue, Sandra Ludovici, Matteo Mancini, Domenico Mastrapasqua, Roberto Monti, Daniele Moretti, Tamara Muresu, Alessandro Napolitano, Alex Panigada, Umberto Pasqui, Simone Pelatti, Alessandro Pedretta, Mattia Nicolò Scavo, Ser Stefano, Marco Signorelli, Salvatore Stefanelli, Alex Tonelli, Francesco Omar Zamboni.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (2,55 MB scaricato 290 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Déjà vu - il rivissuto mancato

Déjà vu - il rivissuto mancato

antologia poetica di AA.VV.

Talvolta, a causa di dinamiche non sempre esplicabili, uno strano meccanismo nella nostra mente ci illude di aver già assistito a una scena che, in realtà, la si sta vivendo solo ora. Il dèjà vu diventa così una fotocopia mentale di quell'attimo, un incontro del pensiero con se stesso.
Chi non ha mai pensato (o realmente vissuto) un'istantanea della propria vita, gli stessi gesti e le stesse parole senza rimanerne perplesso e affascinato? Chi non lo ha mai rievocato come un sogno o, perché no, come un incubo a occhi aperti?
Ventitrè autori si sono cimentati nel descrivere le loro idee di déjà vu in chiave poetica.
A cura di Francesco Zanni Bertelli.

Contiene opere di: Alberto Barina, Angela Catalini, Enrico Arlandini, Enrico Teodorani, Fausto Scatoli, Federico Caruso, Francesca Rosaria Riso, Francesca Gabriel, Francesca Paolucci, Gabriella Pison, Gianluigi Redaelli, Giovanni Teresi, Giuseppe Patti, Ida Dainese, Laura Usai, Massimo Baglione, Massimo Tivoli, Pasquale Aversano, Patrizia Benetti, Pietro Antonio Sanzeri, Silvia Ovis, Umberto Pasqui, Francesco Zanni Bertelli.
Vedi ANTEPRIMA (257,26 KB scaricato 37 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
(credito insufficiente per lo scaricamento diretto dal nostro sito. Clicca qui per info.)
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.



Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 30

La Gara 30 - La verità è là fuori

(aprile-maggio 2012, 33 pagine, 1,57 MB)

Autori partecipanti: Nathan, Lodovico, StillederNacht, Licetti, Lorella15, Mastronxo, Selene B, Alhelì, Antonella P, Tuarag, Kutaki Arikumo,
A cura di Diego Capani e Luigi Bonaro.
Scarica questo testo in formato PDF (1,57 MB) - scaricato 433 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 61

La Gara 61 - Ai confini della Realtà

(novembre/dicembre 2016, 15 pagine, 777,31 KB)

Autori partecipanti: Massimo Tivoli, Ida Dainese, Gabriele Ludovici, Angela Catalini,
a cura di Massimo Tivoli.
Scarica questo testo in formato PDF (777,31 KB) - scaricato 73 volte.
oppure in formato EPUB (579,86 KB) (vedi anteprima) - scaricato 74 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 40

La Gara 40 - La musica è letteratura

(agosto 2013, 50 pagine, 1,14 MB)

Autori partecipanti: 2013Federica, Angelo Manarola, Nunzio Campanelli, Lodovico, LeggEri, Anto Pigy, Mastronxo, Desiree Ferrarese, Rovignon, Polly Russell, Lorella15, Monica Porta may bee, Nozomi, Freecora, Kaipirissima, Filippo19,
A cura di Antonella Pighin.
Scarica questo testo in formato PDF (1,14 MB) - scaricato 157 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.