phone
 1   2   3   4   5   6 
 
Benvenuto!
Wed 22 November [22/9/10 nw EB ]

logo
 
ore: 6:43:54
Questo sito usa funzioni JavaScript. Si consiglia di attivare questa funzionalità nel proprio browser.

qr code

Condividi nei social-network:
Segnala su FacebookSegnala su TwitterSegnala su Blogspot

Condividi in siti e blog


Elenco Tag dell'opera
Questa opera non ha ancora dei tag. (suggerisci tu)





Autore di quest'opera:


avatar di Cosimo Vitiello
nw Cosimo Vitiello
sostenitore 2017 (+6)





E mi vieni a cercare

(narrativa, breve)
523 visite dal 26/08/2012, l'ultima volta: 1 settimane fa.
Clicca qui se vuoi vedere tutte le opere del sito, altrimenti vai a Narrativa .
Per scrivere un commento, vedi sotto. Se vuoi pubblicare una tua opera, clicca qui.
Descrizione: racconto breve
Incipit: nessuno...
E mi vieni a cercare
e-mi-v(...)re.docx
(15,07 KB)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti.
voce
« (se il testo si legge male,
    clicca sull'icona del documento)
E mi vieni a cercare
una-pa(...)se.docx
(21,41 KB)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti.
voce
« (se il testo si legge male,
    clicca sull'icona del documento)

nw entità in quest'opera: nessuna.
up torna su - recensioni - opere correlate -

Recensioni: 4 di visitatori, 4 totali.

NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci nw un'opera a caso .

recensore:

Arcangelo Galante
Recensione # 4, data 17/07/2017
"Una parte di sé" è il secondo racconto, che, a mio avviso esprime appieno la profondità d'animo dell'autrice. Una sorta di analisi introspettiva in cui Anna, la protagonista, si pone mille e più domande, in forma di pensieri non esposti, sul vero e proprio significato della sua intera esistenza. Luci e ombre, pioggia e sole, sono sensazioni che esplodono dentro la sua mente, alla ricerca continua di domande che, sino a ora, non hanno ottenuto le risposte attese. Lo specchio sembra voler riflettere l'immagine di un'altra persona o, forse, voler indicare ad Anna qual è la via giusta da perseguire per volare verso nuove e più fruttuose mete. L'insoddisfazione muta, verso il tramonto, divenendo quasi una certezza assoluta: la piccola adolescente sta per spiccare il volo, "non più carceriere e carcerata, non più gabbia ed usignolo, una persona nuova"; in poche parole, il ritorno a una vera e propria normalità. Racconto che ho molto apprezzato, per linearità di scrittura e contenuto, altamente riflessivo.
condividi l'opera usando questa recensione: Segnala su FacebookSegnala su TwitterSegnala su Blogspot

recensore:

Arcangelo Galante
Recensione # 3, data 17/07/2017
"E mi vieni a cercare" è il titolo del primo racconto, che mi ha incuriosito sin dal suo incipit. La storia si sviluppa molto bene, in un crescendo di sensazioni, scaturite dai ricordi della protagonista, che li narra in prima persona. Un rapporto molto intenso, segnato da un'amicizia alquanto profonda verso quella ragazza di Berlino, trapiantata nella città eterna. Subentra poi una non celata vena di tristezza per una tragedia, forse non compresa o volutamente tenuta nascosta, per non turbare la sensibilità e intristire gli animi. Il rivederla, in condizioni di salute precarie, provoca un moto di rigetto verso quella situazione, nella consapevolezza che non v'è spazio alcuno per la speranza, che comunque arriva in forma diversa, quasi da un'altra dimensione. Interessante la chiusura, con quella paura inconscia che lascia presagire un qualcosa di più funesto. Un testo molto bello, ben scritto e piacevole a leggersi.
condividi l'opera usando questa recensione: Segnala su FacebookSegnala su TwitterSegnala su Blogspot

recensore:
avatar di Cosimo Vitiello
nw Cosimo Vitiello
sostenitore 2017 (+6)
Recensione # 2, data 17/07/2017
Il secondo racconto “Una parte di sé” è più riflessivo e più complesso. Anche qui è ben narrata la figura di questa donna in diverse giornate della sua vita, trascorse, presenti e future. I pensieri che le affollano la mente sembrano quasi uscire da lei e girarle intorno come entità indipendenti. A volte le giornate iniziano con un sole luminoso ma silenzioso, più spesso con la pioggia che si fa ben sentire e vedere. La protagonista ha una sensibilità capace di avvertire ogni emozione prodotta dai ricordi, dalle gocce di pioggia sui vetri e sulla pelle, dal camminare a piedi nudi su marmi gelidi o su morbida terra, dal vedere un’altra se stessa nel riflesso di uno specchio. Forse questa sensibilità è stata causa di ferite profonde ma è anche forza di riprendersi e di salvarsi. Lo stile è anche qui dolce, a volte ferito, con belle immagini come quella degli angoli e dei piedi nudi che camminano senza timore.
condividi l'opera usando questa recensione: Segnala su FacebookSegnala su TwitterSegnala su Blogspot

recensore:
avatar di Cosimo Vitiello
nw Cosimo Vitiello
sostenitore 2017 (+6)
Recensione # 1, data 17/07/2017
Il primo racconto “E mi vieni a cercare” mi è piaciuto molto. Breve, ben scritto, in così poche righe racconta di un’amicizia, di ricordi e di tragedie. Ci sono espressioni molto poetiche e un’atmosfera dolce.
Si avverte subito fin dalle prime frasi la malinconia per un tempo che non può tornare indietro, il tormento per non aver visto, per non aver capito gesti e atteggiamenti. C’è la bellezza di un’amicizia serena e l’ombra dei primi problemi, il rimorso per non aver voluto vedere e il dolore per essere arrivata tardi, per essere stata lasciata indietro, ritenuta non abbastanza degna di simili confidenze. Una punta di tristezza offusca i pensieri, l’immagine dell’amica ancora viva nella mente si fa più insistente portando turbamento: sembra ancora allegra come l’adolescente di un tempo, sussurra e chiama, senza accuse né ripensamenti.
All’inizio è un malinconico piacere riallacciare quel rapporto col pensiero, ma quell’ultima sensazione di paura è forse un avvertimento?
condividi l'opera usando questa recensione: Segnala su FacebookSegnala su TwitterSegnala su Blogspot



(Licenza di default del sito)
Licenza Creative Commons
E mi vieni a cercare di Dodarella è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.

(nw Clicca qui per info sulla protezione delle opere.)

up torna su - recensioni - opere correlate -
Nessuna opera correlata

Utenti iscritti che hanno visitato questa opera

Carlocelenza, Francesca, Massimo Baglione, Dodarella, Daniela kiss, Ida Dainese, Vincenzo Nata, e altri visitatori non iscritti.

523 visite in totale tra iscritti e visitatori.
up torna su - recensioni - opere correlate -
L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista una delle nostre Pubblicazioni. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .
Grazie, e buon lavoro!

php
Contatore sito
MySQL
Aruba.it
Creative Commons
PhpBB3

Sito ottimizzato per risoluzioni da 1024x768 a 1280x1024.
Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)

ti suggeriamo caldamente di usare il browser Firefox!

Pagina caricata in 0,96 secondi.


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 17.0921

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

Paolo Dolci, for his help in characters encoding
and
all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

Contatti e informazioni

© 2006-2017
All rights reserved

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB




FaceBookTwitterForumLuluAmazonBlogger
Feed RSS